Mittelyoung, bando di programmazione per compagnie under 30

Cividale del Friuli, 12-07-2019 – MITTELFEST 2019 – #Leadership – Colore – Foto © 2019 Luca A. d’Agostino / Phocus Agency

In un periodo che ha visto tanto penalizzato lo spettacolo dal vivo, Mittelfest, festival di musica, teatro, danza di riferimento per l’area Centro-europea e balcanica, scommette sul futuro e apre una open dedicata agli artisti under 30, per festeggiare i suoi primi 30 anni.

La nuova generazione di artisti della Mitteleuropa potrà concorrere per il cartellone di Mittelyoung, in scena per la prima volta a Cividale del Friuli per quattro giorni, dal 24 al 27 giugno. Giovane creatività che incarna l’eredità per un mondo nuovo, dopo la pandemia, e che entra dentro una visione rinnovata di Mittelfest, che esplora quest’anno proprio il tema “Eredi”.

“Attraverso MittelYoung – spiega il presidente Roberto Corciulo – il Festival intende portare a Cividale e valorizzare una “nuova gioventù” artistica internazionale dopo un anno in cui tutto il settore dello spettacolo dal vivo ha sofferto e sta soffrendo moltissimo.”

La call ufficiale che si apre oggi è dedicata, infatti, ad artisti e compagnie di Italia, Albania, Austria, Belgio, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Estonia, Germania, Grecia, Kosovo, Lettonia, Lituania, Macedonia del Nord, Moldavia, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Svizzera e Ungheria, che potranno inviare le candidature entro il 31 marzo.

“Dal 1991, per i suoi primi trent’anni, Mittelfest ha trasformato Cividale in un avamposto di incontro tra l’Ovest e l’Est europei – spiega il nuovo direttore artistico Giacomo Pedini, che inizia quest’anno il suo mandato triennale – Oggi, però, siamo dentro un secolo nuovo, il ventunesimo, per cui Mittelfest è chiamato a confrontarsi con un diverso significato di Mitteleuropa, in larga parte ancora da scoprire. Per questo abbiamo deciso di coinvolgere “le e gli eredi”, ovvero quella nuova generazione di artiste e artisti che possono dare voce alla nuova geografia europea.” 

Le candidature saranno vagliate da un gruppo di curatrici e curatori under 30 costruito grazie alla collaborazione tra Mittelfest e alcune istituzioni e realtà formative del Friuli Venezia-Giulia: con il coordinamento della direzione artistica di Mittelfest, saranno selezionati 9 titoli (3 teatro, 3 musica, 3 danza) per formare la programmazione di MittelYoung di fine giugno.

Successivamente, il medesimo gruppo di curatrici e curatori coordinati dalla direzione artistica, selezionerà, tra i 9 spettacoli programmati a fine giugno, fino a 3 titoli (1 teatro, 1 musica, 1 danza) da ripresentare all’interno di Mittelfest Eredi (27 agosto – 5 settembre).

L’esito della selezione si avrà il 20 di aprile 2021. 

Il bando completo: https://www.mittelfest.org/news-italiano/al-via-la-open-call-per-mittelyoung

Condividi:

Mittelfest 2018: Quattro prime mondiali e diciotto italiane, 31 progetti artistici portati in scena da oltre 20 paesi europei

Quattro prime mondiali e diciotto italiane, 31 progetti artistici portati in scena da oltre 20 paesi europei a Cividale del Friuli. È il ‘Mittelfest 2018’ – in programma dal 5 al 15 luglio – diretto per i prossimi tre anni dal regista teatrale Haris Pasovic, che avrà come tema conduttore i ‘millennials’.

> SCOPRI I SERVIZI PER LO SPETTACOLO DAL VIVO DI THEATRON 2.0

Una kermesse che riunisce diverse forme artistiche, dal teatro alla danza, passando per musica classica e contemporanea fino alle installazioni artistiche e alla cultura popolare. “In Friuli Venezia Giulia si incontrano le grandi civiltà europee: quella tedesca, slava e latina” ha spiegato il presidente di Mittelfest, Federico Rossi. “Partendo dai millennials e dai giovani vorremmo riportare la speranza di una Europa che può rinascere anche con l’arte e la cultura”, ha aggiunto. In scena, accanto ad artisti affermati, si esibiranno anche giovani, porteranno il loro punto di vista come nuove generazioni di migranti, mescolando stili, generi e culture europee diverse.

Condividi:

Pasovic è il nuovo direttore artistico di Mittelfest

l pluripremiato regista teatrale di Sarajevo Haris Pasovic è il nuovo direttore artistico di Mittelfest, il festival delle culture della Mitteleuropa di Cividale del friuli.

Lo ha annunciato il Presidente del festival, Federico Rossi, che assieme all’Assessore alla Cultura del Friuli Venezia Giulia, Gianni Torrenti, ha presentato ieri al Consiglio di Amministrazione il nominativo per il prossimo triennio.

Oltre ad aver diretto numerosi spettacoli, Pasovic ha partecipato negli anni ai principali festival programmati in tutto il mondo, tra cui l’Edinburgh International Festival, il Festival d’Avignon, l’UK City of Culture, il Napoli Teatro Festival, il National Arts Festival of South Africa, il Singapore Arts Festival. Durante l’assedio di Sarajevo produsse un leggendario “Aspettando Godot” di Samuel Beckett diretto da Susan Sontag, e fondò il Sarajevo Film Festival, oltre a rifondare e dirigere il Mess International Theatre Festival di Sarajevo.

Condividi: