Dancin'Bo

Concorso internazionale di video danza Dancin’Bo World Connection

Dancin'Bo

Il Concorso è indirizzato a tutti i professionisti italiani e stranieri (Compagnie, performers, ballerini, registi, coreografi, videomaker) che durante il periodo di lockdown hanno realizzato lavori di video danza a testimonianza di questo particolare momento storico.
Il Concorso intende promuovere e sostenere coloro che, nonostante le attuali difficoltà, hanno utilizzato il linguaggio audiovisivo offrendo ulteriore visibilità e promozione alla danza.

Il Comitato Artistico è composto da: Marco Laudani insegnante coreografo, Monica Ratti critico di danza collaboratrice Danzasì, Valentina Marini curatrice e produttrice spettacoli danza, Vittoria Cappelli operatrice Culturale. Il comitato avrà il compito di seguire tutte le fasi del Concorso.
La Giuria della Finale sarà nominata da Bologna Welcome in accordo con il Comitato Artistico.

CATEGORIE E DURATA

Categoria Solo: la durata massima del video è di 6 minuti.
Categoria Gruppi (il duo è considerato gruppo): la durata massima del video è di 8 minuti. I video di durata superiore saranno eliminati automaticamente.

ISCRIZIONE

L’iscrizione è gratuita. Possono iscriversi al Concorso professionisti quali Ballerini, Performer, Coreografi, Registi, Videomaker. Coloro che sono i realizzatori dei video, possono utilizzare interpreti anche non professionisti e senza limiti di età. La Danza è la forma artistica che dovrà essere utilizzata in maniera prioritaria. L’iscrizione dovrà essere effettuata esclusivamente tramite form online sul sito di Avvertenze Generali.
La piattaforma non conclude l’operazione in assenza di uno o più dati richiesti.

La partecipazione al Concorso è subordinata alla cessione dei diritti a favore di Bologna Welcome, Destinazione Turistica e Comune di Bologna, per l’utilizzo del materiale inviato in campagne di promo-commercializzazione della Destinazione e all’assunzione dell’obbligo di cessione dei diritti di sfruttamento commerciale del video in caso di attribuzione di uno dei due premi previsti dal Bando.

CARATTERISTICHE VIDEO

Dovranno essere realizzati due video (con qualità minima 720p), uno in versione integrale della durata di cui al precedente articolo 3 e il relativo promo o breve frame del video originale che non superi i 40 secondi.

FASI DEL CONCORSO

  • FASE DI PRE-SELEZIONE: verranno visionati tutti i video ricevuti dal Comitato ARTISTICO
  • FASE FINALE: accederanno alla fase finale solo i video pre-selezionati dal Comitato ARTISTICO e tra questi verranno decretati i vincitori.

ACCESSO ALLA FINALE

I video verranno visionati dal Comitato ARTISTICO del Concorso che selezionerà un minimo di 10 video tra la categoria SOLO e la categoria GRUPPI. Una seconda giuria, composta da professionisti del mondo della danza, imprenditori e operatori culturali del territorio Bolognese nominata dal Comitato Artistico e da Bologna Welcome decreterà i vincitori.

CRITERI DI VALUTAZIONE

Il Comitato ARTISTICO e LA GIURIA della FINALE nel selezionare e aggiudicare i premi osserveranno i seguenti criteri di valutazione:- CONCEPT – STRUTTURA – MONTAGGIO – COERENZA ESPRESSIVA. Tutti i criteri concorrono in egual misura alla formazione di una valutazione sia per le selezioni che per la fase conclusiva di assegnazione.

PREMI

La Giuria, a suo insindacabile giudizio, assegna i seguenti premi ufficiali al primo classificato di ogni categoria:

  • Categoria SOLO: € 500,00
  • Categoria GRUPPI: € 1.250,00

Gli importi dei premi si intendono comprensivi di ritenuta a titolo di imposta del 20% (ex art. 30 DPR 600/1973). I premi saranno pagati da Bologna Welcome a fronte dell’effettiva cessione dei diritti di sfruttamento commerciale dei video.

SCADENZA BANDO

Il materiale dovrà obbligatoriamente essere inviato entro le ore 12,00 del 10 marzo 2021 (fuso orario Italia GMT+1).

RICEZIONE DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE

L’organizzazione non tiene conto delle domande prive della completa documentazione di cui sopra, né di quelle che risultino essere state inviate dopo i termini indicati . Al candidato verrà inviata notifica di ricezione dell’iscrizione.

PERMESSI, LIBERATORIE

Il candidato dichiara la veridicità̀ di ogni atto e/o sua dichiarazione di carattere legale e professionale e se ne assume ogni responsabilità̀ civile e penale. Il concorrente verifica di possedere tutti i diritti necessari connessi a ciascuna voce della domanda di iscrizione.
I candidati si rendono disponibili in via gratuita per interviste o altre iniziative di carattere informativo, promozionale e/o documentaristico.
La partecipazione al Concorso è subordinata alla cessione dei diritti a favore di Bologna Welcome, Destinazione Turistica e Comune di Bologna, per l’utilizzo del materiale inviato in campagne di promo – commercializzazione della destinazione.

Il candidato si obbliga, in caso di attribuzione del premio, a cedere i diritti di sfruttamento commerciale del video.

INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

L’organizzazione si impegna a trattare i dati di ciascun partecipante ai sensi del D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 ed in adempimento al Regolamento generale UE per la protezione dei dati personali n. 2016/679 e successive modifiche.

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento generale sulla protezione dei dati personali (Regolamento UE 2016/679), si informano i candidati che il trattamento dei dati. I candidati dichiarano di aver acquisito tutte le liberatorie delle singole personalità coinvolte nel progetto necessarie ai fini della partecipazione al concorso ed alla cessione dei diritti e delle immagini personali da essi forniti in sede di partecipazione alla selezione o comunque acquisiti a tal fine dall’Associazione Avvertenze Generali, è finalizzato unicamente all’espletamento della procedura selettiva ed avverrà esclusivamente a cura delle persone all’uopo preposte, con l’utilizzo di procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità, anche in caso di eventuale comunicazione a terzi.

Il conferimento di tali dati è necessario anche per finalità̀ connesse allo svolgimento delle attività̀ istituzionali, in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione delle diverse fasi di svolgimento del Concorso oggetto del presente Regolamento e per le attività di cui all’art. 12 del presente bando.

L’Associazione Avvertenze Generali informa che tale trattamento sarà̀ improntato ai principi di correttezza, liceità,̀ trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti dei partecipanti al Concorso.
L’informativa è data ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR), di cui all’allegato A al presente regolamento.

ACCETTAZIONE DELLE NORME DEL REGOLAMENTO

La presentazione della domanda di ammissione al concorso costituisce accettazione integrale di tutte le norme del presente bando ed obbligo quindi a adempiere a tutto quanto previsto nello stesso.

INAPPELLABILITÀ CONTESTAZIONI E CONTROVERSIE

I provvedimenti dello staff organizzativo e del Comitato Artistico, i giudizi e le decisioni della Giuria sono inappellabili. 

Condividi:
CURA

I.DRA. lancia il nuovo bando CURA 2021 per l’assegnazione di 5 residenze

CURA

Quest’anno sale ulteriormente il numero di attraversamenti (uno in più rispetto all’edizione precedente) che consentiranno a 5 compagnie di sviluppare un nuovo progetto artistico. Questo upgrade è stato possibile con l’ingresso di tre nuovi partner tra i promotori del progetto: Associazione Ideagorà/Prog. #PerformingLands di Busca (CN), C.Re.A.Re Campania (Centro di Residenza della Regione Campania)/Teatri Associati di Napoli e Cross Residence a Verbania (VB).

Insieme a loro le residenze storiche di questo bando, guidate da Brescia dove ha sede IDRA Teatro che ne è capofila e che coordina il Centro di Residenza della Toscana – Armunia-CapoTrave/Kilowatt che diffonde le residenze tra Sansepolcro (AR) e Rosignano Marittimo (LI), Elsinor Centro di Produzione Teatrale/Teatro Cantiere Florida di Firenze, Periferie Artistiche – Centro di Residenza della Regione Lazio/Settimo Cielo nella capitale, R.A.M.I. Residenza Artistica Multidisciplinare ILINXARIUM a Inzago (MI), Soc. Coop. Stalker Teatro a Torino, da Bologna Teatri di Vita e Teatro Akropolis di Genova.

In questo tempo, in cui la parola “cura” è tema ricorrente, Progetto CURA si unisce alle numerose voci che chiedono attenzione e aiuto concreto al comparto dello spettacolo dal vivo e lo fa, senza proclami, con l’azione.

Ora più che mai il Bando CURA è un gesto forte per prendersi cura degli artisti e delle compagnie italiane sostenendo la loro crescitae le nuove produzioni artistiche che segneranno il futuro del panorama internazionale dello spettacolo dal vivo contribuendo con i nuovi titoli che verranno poi distribuiti nei maggiori festival, rassegne e circuiti nazionali.

Potranno partecipare al bando le compagnie che propongono un lavoro già parzialmente strutturato ma ancora in fase di sviluppo e che, di conseguenza, non abbia ancora debuttato nella sua forma definitiva e non preveda di debuttare prima del periodo di residenza.

È possibile consultare il bando dal sito del progetto www.progettocura.it.

Per partecipare è necessario compilare il form online caricando i materiali necessari indicati nel bando entro le ore 12.00 del 29 marzo 2021.

I vincitori saranno annunciati entro il 16 aprile 2021 dal sito ufficiale del progetto.

Leggi il testo completo del bando.

Condividi:

Bando di Anghiari Dance Hub per i giovani coreografi

C’è tempo fino al 9 aprile 2021 per il bando di Anghiari Dance Hub, Centro di Promozione della Danza, nato nel gennaio 2015 per volontà di alcuni operatori della danza e del teatro, ideato per fornire a giovani/nuovi coreografi strumenti di approfondimento del proprio percorso creativo.

Il progetto per il periodo settembre – dicembre 2021 prevede l’assegnazione di borse di studio per  un minimo di 3 e un massimo di 5 coreografi under 35 e i loro interpreti, collaboratori o organizzatori e si configura come un percorso di accompagnamento alla creazione nell’ambito del quale gli artisti selezionati avranno la possibilità di confrontarsi con esperti di diversi settori che, attraverso seminari di gruppo e incontri specifici, metteranno a disposizione le proprie conoscenze e il proprio know how con l’obiettivo di supportare la realizzazione dei singoli progetti coreografici.

ADH offrirà i propri spazi per residenze di creazione e collaborerà alla ricerca di altri luoghi di residenza. Il progetto prevede anche un accompagnamento di tipo organizzativo per approfondire le capacità degli stessi autori a dare una struttura efficace alla propria promozione. Nell’arco del progetto i coreografi avranno anche la possibilità di realizzare attività di audience development per sperimentare e approfondire specifiche modalità di sensibilizzazione del pubblico.

Fra i tutor si segnalano Mariagia Maggipinto, Matteo Fargion, Guy Cools, Gianni Staropoli e Michele Di Stefano.

Le attività si svolgeranno ad Anghiari per il periodo, continuativo, compreso tre il 6 settembre e il 5 dicembre 2021, con la presentazione dei lavori al pubblico il 3 e 4 dicembre. I coreografi interessati a partecipare al progetto dovranno inviare i materiali richiesti dal bando, scaricabile dal sito www.anghiaridancehub.eu entro e non oltre le 23,59 di venerdì 9 aprile 2021.

Per informazioni è possibile contattare la direttrice artistica Gerarda Ventura scrivendo una mail a  direzione@anghiaridancehub.eu o Alessandra Stanghini a organizzazione@anghiaridancehub.eu

Condividi:

Online la call per partecipare alla VI edizione di NID Platform 2021

Online la Call pubblica di partecipazione alla VI edizione di NID Platform 2021 in programma a Salerno il prossimo settembre, a cura del Teatro Pubblico Campano.

È online sul sito www.nidplatform.it la call pubblica di partecipazione a NID (New Italian Dance) Platform 2021, sesta edizione della manifestazione i cui tratti distintivi ne hanno determinato il successo attraverso elementi di novità e di stimolo nel rapporto tra programmazione e produzione coreutica.

Il progetto NID Platform è nato nel 2012 dalla collaborazione tra alcune realtà della distribuzione della danza nazionale riunite sotto la sigla RTO, la Direzione Generale Spettacolo del MiBACT e gli enti locali, con l’intento di mettere in relazione le compagnie italiane con gli operatori del settore, nazionali e internazionali, per creare un dialogo tra produzione e distribuzione, offrendo visibilità alla qualità artistica della scena italiana.

Il progetto rappresenta, oggi, una concreta esperienza per collaborazioni professionali tra produzione e distribuzione, nazionale e internazionale. È un format operativo in grado di allargare e rinnovare l’attuale mercato italiano della danza, favorendo la diffusione e la conoscenza della più rilevante produzione coreografica italiana tra gli operatori internazionali.

Grazie al sostegno della Regione Campania, dopo Puglia, Toscana, Lombardia, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, l’organizzazione della sesta edizione di NID Platform è affidata al Teatro Pubblico Campano – Circuito Regionale Multidisciplinare, quale partner capofila nominato da RTO, e programmata nella città di Salerno dal 16 al 19 settembre 2021.

La Call pubblica, attiva dal 25 gennaio al 15 aprile 2021, raccoglierà le domande di partecipazione alla manifestazione per la quale sarà essenziale produrre la documentazione richiesta dal form online.

Una commissione artistica, composta da giurati nazionali e internazionali selezionerà, tra le candidature pervenute, le migliori compagnie e gli spettacoli più rappresentativi tra le realtà già consolidate e i/le coreografi/e emergenti della scena italiana, per la sezione Programmazione. I migliori progetti coreografici in via di sviluppo e in cerca di partner, coproduzioni e/o residenze andranno, invece, a comporre la sezione Open Studios.

La NID Platform 2021, prendendo avvio in questo tempo di emergenza sanitaria che sta fortemente segnando il settore della cultura, si pone a simbolo di fiducia, speranza di rilancio e ripresa dello spettacolo dal vivo, a partire dall’identità visiva del concept scelto per l’immagine grafica.

In questo senso si è deciso, per questa edizione, di ampliare i criteri di partecipazione, introducendo nel regolamento la possibilità per le compagnie di candidarsi alla sezione Programmazione della NID Platform 2021 anche con un loro spettacolo non arrivato al debutto a causa dei DPCM che hanno investito il settore.

Importante rilevare anche la collaborazione stabilita tra RTO, Teatro Pubblico Campano e l’Associazione Sistema MED della Campania, con l’obiettivo di preservare, nell’ambito della manifestazione, uno spazio di visibilità alla danza campana, occasione di promozione e confronto che la NID Platform 2021 di Salerno rappresenterà per le produzioni e gli artisti del territorio.

> Qui tutti i dettagli del BANDO

Condividi:

Il Centro Teatrale MaMiMò di Reggio Emilia cerca un organizzatore/trice teatrale

Il Centro Teatrale MaMiMò cerca organizzatrice/organizzatore teatrale per supportare la compagnia nelle attività di produzione e organizzazione.

La sede di lavoro sarà a Reggio Emilia, presso il Teatro Piccolo Orologio, Via J.E. Massenet n°23.
Si richiede disponibilità a partire da marzo 2021.
Impegno richiesto: full time.
Si offre contratto a tempo determinato (finalizzato alla stabilizzazione).

Il/La candidato/a si occuperà di:

  • Seguire l’intero processo produttivo di uno spettacolo teatrale, dalla pianificazione alla sua realizzazione;
  • Pianificare e strutturare l’attività di tournée degli spettacoli prodotti (contratti con enti e teatri, contratti con artisti e tecnici, logistica);
  • Redigere e gestire i budget di produzione sulla base delle indicazioni della direzione;
  • Gestire la contabilità dell’attività di produzione;
  • Collaborazione alla redazione di preventivi e consuntivi per Regione e MiBACT, bandi e concorsi nazionali;
  • Supporto alla comunicazione, alla distribuzione e, in generale, alle attività collegate alla Compagnia MaMiMò;

Si richiedono necessariamente:

  • comprovata esperienza nella mansione;
  • esperienza pregressa nello spettacolo dal vivo e autonomia nello svolgimento delle mansioni e degli obiettivi assegnati;
  • ottime capacità relazionali, attitudine al lavoro in team;
  • capacità di gestione di budget preventivi e consuntivi;
  • intraprendenza, flessibilità e disponibilità a trasferte e progetti fuori sede;
  • padronanza delle applicazioni informatiche di base e ottima conoscenza di Microsoft Excel (gradita conoscenza ambiente Mac);
  • possesso di patente B e disponibilità alla guida;
  • Buona conoscenza della lingua inglese scritta e parlata

Per poter valutare al meglio i profili di tutti gli interessati, viene richiesta, oltre a un CV aggiornato, una lettera motivazionale che possa raccontare ciò che ha spinto alla candidatura.

I/Le candidati/e interessati/e potranno inviare il proprio CV e la lettera motivazionale all’indirizzo direzione@mamimo.it entro il 20 febbraio 2021, con oggetto CANDIDATURA ORGANIZZATORE/ORGANIZZATRICE nome e cognome.

Per maggiori informazioni sul Centro Teatrale MaMiMò: www.mamimo.it

Condividi:
Dance rewrite

DANCE REWRITE 2021: bando di giornalismo e ricerca

Dance rewrite

Il magazine Campadidanza, edito da Movimento Danza – Organismo di Promozione Nazionale e diretto dalla giornalista professionista Raffaella Tramontano, indice la seconda edizione di “DANCE REWRITE – Bando di giornalismo e ricerca”.

Il bando intende promuovere un approccio alla danza ampio e complessivo, come cultura e non solo come praxis, stimolando l’interesse alla ricerca teorica, all’individuazione di punti di vista e prospettive diverse, alla storia ed alla metodologia della danza, all’elaborazione del pensiero e alla scrittura giornalistica dedicata alla danza. La partecipazione al bando è gratuita.

Destinatari

Il bando è rivolto a coreografi, danzatori, performer ed insegnanti di danza, così come studenti, ricercatori, operatori sociali, docenti e chiunque voglia contribuire ad una nuova e diversa visione della danza.

Sono previste due categorie anagrafiche:

  • under 35 (tra i 18 e i 35 anni d’età);
  • over 35 (età superiore ai 35 anni).

I candidati devono essere residenti nel territorio dell’Unione Europea.

Ambiti di scrittura

I candidati under 35 possono scegliere fra tre ambiti di scrittura:
1) “Danza, nuove tecnologie e media”;
2) “Interviste: la danza o uno spettacolo raccontati da un danzatore, coreografo o musicista”;
3) “Artista contemporaneo vivente dal secondo Novecento in poi”.

Per i candidati over 35, l’ambito di scrittura è unico: “Raccontare il corpo: drammaturgia della danza dal Novecento in poi”.

Requisiti dell’articolo

L’articolo deve essere scritto in lingua italiana. La lunghezza massima dell’articolo deve essere di 60 righe, con 60 battute a rigo, per un totale di 3600 battute (compresi gli spazi). Il titolo deve avere un lunghezza massima di 60 battute (compresi gli spazi). Il carattere tipografico da utilizzare è Calibri, con dimensione 12. L’impaginazione non deve essere a due o più colonne. Le fonti devono essere indicate in fondo all’articolo, senza l’utilizzo di note, didascalie e simili.

L’articolo deve essere corredato da 2 foto a colori che aiutino a raccontare visivamente l’articolo, una in formato orizzontale e l’altra in formato verticale. Le foto non devono essere inserite all’interno dell’articolo. La misura consigliata per il lato lungo delle foto è di 980 pixel. La misura minima è di 640 pixel. Le foto devono essere accompagnate dalle indicazioni sull’autore, sulla licenza d’uso e dal link di provenienza se già pubblicate sul web.

L’articolo deve rispettare la regola giornalistica delle 5 W che consiste nell’esordire rispondendo alle domande “Who?” (Chi?), “What?” (Che cosa?), “When?” (Quando?), “Where?” (Dove?), “Why?” (Perchè?).

Giuria e premi

Gli articoli saranno valutati in forma anonima secondo il seguente iter.

Prima fase: verifica della rispondenza ai requisiti del bando.
Seconda fase
: la redazione di Campadidanza seleziona tre articoli per ambito di scrittura nella categoria under 35 e tre articoli per la categoria over 35.
Terza fase
: una giuria di cinque esperti decreta i tre vincitori della categoria under 35 (uno per ambito di scrittura) ed il vincitore unico della categoria over 35.

La giuria di qualità è composta da:

– Raffaella Tramontano | Giornalista professionista e Direttore Responsabile Campadidanza;
– Rossella Battisti | Giornalista e Critico di Danza;
– Elena Cervellati | Docente di Storia della danza presso l’Università di Bologna;
– Alessandro Toppi | Direttore ilPickwick.it, giornalista e critico teatrale;
– Lorenzo Tozzi | Critico, storico di danza e musicale, direttore artistico e musicista.

La giuria è presieduta e coordinata, senza facoltà di voto, da Gabriella Stazio, coreografa, docente e presidente di Movimento Danza, editore di Campadidanza.

La giuria decreta i vincitori assegnando un punteggio per ognuno dei seguenti criteri di valutazione:
– originalità del contenuto (fino a 15 punti);
– capacità critica (fino a 15 punti);
– rispondenza alla regola delle 5 W (fino a 10 punti);
– costruzione del testo (fino a 10 punti);
– padronanza di linguaggio (fino a 5 punti).

Premi e promozione

Ognuno dei quattro vincitori (tre per gli under 35 ed uno per gli over 35) riceverà un premio in denaro di € 300 (trecento Euro).

Gli articoli vincitori, inoltre, saranno pubblicati su Campadidanza.itdiffusi tramite canali social e newsletter del magazinepromossi su ulteriori testate giornalistiche online.

La giuria si riserva la facoltà di selezionare tra i finalisti non vincitori uno o più articoli meritevoli di pubblicazione.

Documentazione richiesta e scadenza per l’invio

Insieme al proprio articolo, ogni candidato deve inviare:

– curriculum vitae;
– una foto personale in primo piano;
– copia del proprio documento d’identità;
– scheda di partecipazione compilata e liberatoria firmata per la pubblicazione dell’articolo, entrambe allegate al bando.

scheda e liberatoria per under 35
scheda e liberatoria per over 35

La documentazione richiesta deve essere inviata agli indirizzi email info@campadidanza.it promozione@movimentodanza.org entro il 19 febbraio 2021ore 16, indicando come oggetto del messaggio “Bando Dance Rewrite – Under 35” + l’ambito scelto “Media”, “Interviste”, “Artista” oppure “Bando Dance Rewrite – Over 35”.

Nel messaggio email devono essere indicati Nome e Cognome, età città di residenza.

I candidati riceveranno un messaggio email di avvenuta ricezione dell’articolo. Chi non riceve il messaggio può chiedere conferma telefonando al numero 0815780542, dalle 14:30 alle 19:00.

finalisti saranno resi noti entro i primi giorni di marzo 2021. I vincitori saranno resi noti intorno alla metà di marzo 2021.

In segno di accettazione, i vincitori dovranno rispondere al messaggio email con il quale saranno comunicati la vittoria ed il premio.

La proclamazione dei vincitori avverrà su piattaforma Zoom il 26 marzo 2021.

Condividi:
danzatori

Biennale College Danza 2021: i bandi per danzatori e coreografi

danzatori
Wayne McGregor – Ph Andrej Uspenski

Al via Biennale College Danza 2021 sotto la guida del neodirettore Wayne McGregor. 

Da oggi martedì 19 gennaio fino al 19 febbraio 2021 sono on line sul sito web della Biennale di Venezia – www.labiennale.org – due bandi internazionali per selezionare rispettivamente 20 danzatori e 5 danzatori-coreografi, tutti professionisti di massimo 30 anni. 

Biennale College Danza – secondo il progetto di Wayne McGregor – vedrà i 20 danzatori e i 5 danzatori-coreografi che verranno selezionati impegnati in due percorsi specifici, in parte condivisi, lungo l’arco di tre mesi (10 maggio > 31 luglio) a Venezia. I due percorsi confluiranno nella presentazione sul palcoscenico del 15. Festival Internazionale di Danza Contemporanea (23 luglio > 1 agosto) di un duplice programma

  • due opere coreografiche di Wayne McGregor e Crystal Pite e la realizzazione di una nuova creazione (in via di definizione), commissionata dalla Biennale espressamente per il gruppo di danzatori di Biennale College
  • cinque brevi coreografie originali (ca. 15’) 

I due percorsi saranno focalizzati nei primi dieci giorni propedeutici guidati da McGregor, sul Physical Thinking (o intelligenza cinestetica), da sempre oggetto di attenzione e studio da parte del coreografo britannico, attraverso la pratica coreografica e performativa. Un modo per costruire le capacità collaborative del gruppo e condividere tecniche per la generazione di materiale di danza e composizione coreografica. Una preparazione alle sfide che attendono i partecipanti.

I 20 danzatori saranno poi impegnati in sessioni quotidiane dedicate a tecniche di danza classica e contemporanea con maestri di livello internazionale; sessioni di approfondimento del mondo creativo e del repertorio dello stesso McGregor e di Crystal Pite, richiesta in tutto il mondo in qualità di coreografa, già membro del Ballet British Columbia e del Ballett Frankfurt di William Forsythe. I danzatori, inoltre, lavoreranno alla nuova creazione commissionata per loro e alla realizzazione delle 5 brevi opere originali concepite dai 5 danzatori-coreografi.

Nella loro duplice veste, i 5 danzatori-coreografi selezionati intrecceranno i due percorsi: saranno impegnati nella creazione individuale di una propria opera coreografica originale, scegliendo alcuni fra i 20 danzatori del College, ma condivideranno anche il percorso di lavoro tecnico, creativo e performativo con i danzatori. 

Il testo ufficiale e dettagliato dei bandi internazionali di Biennale College Danza 2021 è consultabile all’indirizzo: http://www.labiennale.org/it/biennale-college  

Biennale College è un’esperienza che dal 2012 integra tutti i Settori della Biennale di Venezia – Cinema, Danza, Musica, Teatro – per promuovere giovani talenti offrendo loro di operare a contatto con maestri per la messa a punto di creazioni.

Biennale College, realizzato dalla Biennale di Venezia, ha il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale dello Spettacolo e della Regione del Veneto.

Condividi:
ERT

ERT: online il bando per il conferimento della Direzione della Fondazione

ERT

Il Consiglio d’Amministrazione di Emilia Romagna Teatro Fondazione – Teatro Nazionale, presieduto da Giuliano Barbolini e composto da Mauro Casadei Turroni Monti, Irene Enriques, Remo Mezzetti, Anna Maria Quarzi, Maria Grazia Scacchetti e Joan Subirats, nella seduta del 16 gennaio 2021 ha deliberato all’unanimità, pienamente supportato in questo indirizzo dai Soci Fondatori (Regione Emilia-Romagna e i Comuni di Modena, Cesena e Bologna), di procedere attraverso un Avviso di selezione per il conferimento della Direzione della Fondazione, con la conseguente responsabilità generale della programmazione e della gestione di tutte le attività istituzionali dell’Ente.

Ai fini dell’ammissione alla selezione, i candidati dovranno  possedere una comprovata esperienza nel settore teatrale e una comprovata esperienza nell’organizzazione e direzione manageriale e/o artistica maturata nel settore dello spettacolo dal vivo. Le domande possono essere inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata selezionedirezione@pec.emiliaromagnateatro.com a partire dal giorno 18/01/2021 ed entro il termine perentorio delle ore 13:00 del giorno 08/02/2021 allegando il curriculum formativo e professionale.

Leggi l’avviso di selezione e la domanda di partecipazione.

Condividi:

Premio PollineFest 2021: bando per under 35

Nel 2016 la Compagnia Matutateatro decide di creare una breve rassegna primaverile dedicata alla scena emergente per tornare a programmare nella propria sede storica: il MAT spazio_teatro a Sezze (LT). Il piccolissimo teatro, che negli anni aveva ospitato il meglio della scena contemporanea nazionale (Fortebraccio Teatro, Forsini/Timpano, Fibre Parallele, Ilaria Drago, Andrea Cosentino per citarne alcuni) diventa così la sede di POLLINE. Nel 2018 la rassegna viene trasformata in un Festival breve e denso, un week-end, quattro giorni di spettacoli, concerti e incontri.

Nel 2021, dopo la forzata edizione web del 2020, POLLINEfest si rinnova e cambia nuovamente forma inserendo al suo interno un premio destinato a compagnie under 35.

Il presente bando è rivolto alla selezione di 3 spettacoli da tenersi nell’ambito di POLLINEfest 2021 dal 22 al 25 aprile 2021 a Sezze (LT) presso il MAT spazio_teatro e/o in altri luoghi che andranno definiti in base alle normative per la salvaguardia della sicurezza e le misure anti-covid vigenti nel periodo a ridosso delle date di programmazione. Si precisa che le date potrebbero subire delle variazioni.

DESTINATARI E REQUISITI

Possono concorrere compagnie o singoli artisti operanti con finalità professionali nel teatro o nella danza, di età pari o inferiore a 35 anni (in caso di compagnia, tutti i componenti devono rispettare tale requisito. No media di età). Tale requisito deve essere mantenuto fino al 25 aprile 2021.

Le compagnie o i singoli artisti possono candidare un solo spettacolo che deve inoltre rispettare i seguenti requisiti:

  • Non aver già vinto altri premi;
  • Non essere già andato in scena nei festival aderenti al network RisoNanze! di seguito riportati: Dominio Pubblico – La città degli under 25, Direction Under30, Festival 2030, Strabismi, CastellinAria – Festival di teatro pop, Arezzo Crowd Festival;
  • Avere un allestimento tale da potersi svolgere agevolmente nel MAT spazio_teatro (vedi Allegato 1 – Scheda Tecnica MAT spazio_teatro );
  • Essere in grado di presentare regolare fattura e di adempiere agli obblighi di agibilità;

ISCRIZIONE E MATERIALI RICHIESTI

Per candidare il proprio spettacolo occorre inviare entro e non oltre le ore 12,00 dell’ 11 febbraio 2021 alla mail info@pollinefest.it i seguenti materiali:

  • Scheda Artistica e Tecnica dello spettacolo;
  • Dichiarazione accettazione vincoli tecnici e organizzativi (Allegato 1);
  • Video integrale dello spettacolo caricato esclusivamente su YouTube o Vimeo in modalità di visualizzazione pubblica, in modalità di visualizzazione “non in elenco” o in modalità privata indicando la password. N.B. Solo in caso di debutto si accettano video di prove. Indicare che si tratta di un debutto nella scheda artistica
  • Scansione documenti identità. È richiesto un unico file in formato PDF contenente tutti i documenti d’identità (fronte e retro) dei componenti della compagnia indicati.
  • Max 6 fotografie dello spettacolo in buona risoluzione.

Inoltre alle compagnie è richiesto di seguire le pagine Instagram e Facebook del festival e di creare una story in cui viene manifestata la partecipazione al bando. Nella story va taggato @pollinefest. Il contenuto della story è libero e non è soggetto ad alcun giudizio. Si specifica che il follow sulla pagina e la story NON sono vincolanti ai fini della selezione ma sono molto graditi!

L’iscrizione al Premio POLLINEfest2021 costituisce un impegno vincolante alla rappresentazione dello spettacolo candidato presso il MAT spazio_Teatro di Sezze, qualora venga selezionato fra i 3 spettacoli finalisti. Le date da mantenere libere sono il 23, 24, 25 aprile 2021.

SELEZIONE, GIURIA E VOTAZIONE

La selezione dei 3 spettacoli è affidata alla direzione artistica e all’organizzazione del festival. Il giudizio è insindacabile.

I 3 spettacoli selezionati andranno in scena il 23 e il 24 aprile davanti ad una giuria composta da membri dei festival aderenti al network RisoNanze! e dalle loro direzioni artistiche partecipate. Nello specifico:

– 2 rappresentanti di Dominio Pubblico – La città degli under 25 (Roma)

– 2 rappresentanti di Festival 2030 (Bologna)

– 2 rappresentanti di Strabismi (Cannara, Foligno)

– 2 rappresentanti di Arezzo Crowd festival (Arezzo)

– 2 rappresentanti della Compagnia Matutateatro

A questi si potranno aggiungere altri giurati provenienti dai festival aderenti al network.

La giuria sarà presieduta da un rappresentante di Theatron2.0 e uno di CastellinAria i quali si occuperanno di coordinare i lavori. I due presidenti non hanno diritto di voto.

Ogni giurato dopo aver visto tutti gli spettacoli in concorso voterà il suo preferito. Non è prevista l’astensione al voto. Accanto al voto dei giurati è previsto il voto del pubblico che ogni sera sarà chiamato a dare un feedback sullo spettacolo che ha visto. Ogni spettatore di quella serata risponderà alla domanda “Quanto ti è piaciuto questo spettacolo?”. Risponderà in termini numerici: 1=poco, 2=abbastanza, 3=molto. Lo spettacolo col punteggio più alto sarà quello votato dal pubblico.

La somma dei voti dei giurati + il votato dal pubblico decreterà il vincitore. In caso di pari merito a due si procederà ad una seconda votazione alla quale concorreranno solo i due spettacoli in parità. In caso di ulteriore parità vincerà quello che tra i due ha ottenuto il punteggio più alto nella votazione del pubblico. In caso di pari merito a tre verrà eliminato lo spettacolo con il punteggio più basso nella votazione del pubblico e poi si procederà come nel caso del pari merito a due.

PREMIO

Lo spettacolo vincitore si aggiudica un premio in denaro pari a € 500,00+iva + 1 replica a cachet in data da concordare nell’ambito della rassegna Concentrica // Spettacoli in Orbita organizzata dal Teatro della Caduta fra Piemonte e Liguria. Inoltre l’impresa culturale Theatron 2.0 pubblicherà sulla propria webzine la drammaturgia dello spettacolo vincitore e un’intervista alla compagnia.

Gli altri due spettacoli riceveranno un gettone di presenza pari a € 100,00+iva.

Premio e gettoni di presenza verranno corrisposti dietro emissione di regolare fattura. Nella fattura va riportata una dicitura specifica che verrà comunicata in fase di pagamento.

ACCORDI ORGANIZZATIVI

Prima di tutto si invitano le compagnie a guardare con attenzione la scheda tecnica (allegato 2). Inoltre è vivamente consigliato andare a vedere le foto dello spazio e delle altre edizioni di POLLINEfest sulle pagine facebook del festival e del MAT spazio_teatro

Data e orario di rappresentazione dello spettacolo sarà concordato con l’organizzazione la quale si riserva comunque l’ultima decisione in merito. Si invitano le compagnie a far presenti eventuali esigenze. Ad esclusione della propria giornata di spettacolo e della giornata di premiazione, non è richiesta la presenza fissa di tutti i componenti delle compagnie, sebbene sia molto gradita. Non è previsto compenso per la rappresentazione dello spettacolo.

Le schede tecniche degli spettacoli devono essere adatte alle particolari condizioni tecniche del MAT spazio_teatro o comunque disponibili ad essere rimodulate. Per l’allestimento dello spettacolo è messo a disposizione un tecnico di riferimento che non si occupa però di seguire lo spettacolo. La compagnia deve garantire autonomia dal punto di vista tecnico. 

Gli oneri SIAE sono a carico dell’organizzazione. Sarà richiesto di indicare se lo spettacolo è registrato, l’elenco delle musiche sotto tutela e il nome della compagnia esecutrice a cui intestare il borderò.

Gli oneri di agibilità Ex-Enpals sono a carico della compagnia. Al momento dell’arrivo tutti i componenti della compagnia sono tenuti a compilare e firmare una autocertificazione per la gestione dell’emergenza Covid-19.

L’organizzazione garantisce alle compagnie selezionate:
• L’alloggio (anche in forma di ospitalità) nei giorni 23, 24, 25 aprile 2021.
• Le colazioni, i pranzi e le cene nei giorni 23, 24, 25 aprile 2021; si specifica che pranzi e cene sono generalmente dei momenti di convivialità in cui si mangia tutti insieme, compagnie, organizzazione e spesso anche il pubblico. Nel caso in cui tali momenti risultino soggetti a restrizioni causate dalla situazione sanitaria nazionale, l’organizzazione si impegna comunque a garantire i pasti nel pieno rispetto delle misure di prevenzione per la diffusione del covid-19.

Le spese di viaggio e ogni altra spesa di vitto e alloggio è da considerarsi a carico della compagnia stessa.

L’organizzazione declina ogni responsabilità in merito a eventuali danni o infortuni degli artisti, dei loro collaboratori e di terzi, danni o furti relativi al materiale scenico e delle opere.

Gli spettacoli finalisti si impegnano ad utilizzare in tutti i materiali pubblicitari, anche futuri, la dicitura “Finalista POLLINEfest2021”. Lo spettacolo vincitore si impegna ad utilizzare la dicitura “Vincitore POLLINEfest2021”. Tutti i finalisti verranno segnalati alle altre realtà coinvolte nel Network RisoNanze!; solo due invece entreranno a far parte del Dossier RisoNanze! 2021.

EMERGENZA COVID-19

Qualora l’emergenza covid-19 sia ancora pienamente in atto, con le stesse restrizioni attuali, l’organizzazione si impegna a riprogrammare il festival nei mesi estivi. Tuttavia la riprogrammazione del festival non è garantita. Nel caso in cui si verifichi tale ipotesi, verrà chiesta disponibilità alle compagnie selezionate. Laddove le disponibilità siano incompatibili verrà ripescato un spettacolo fra quelli che hanno risposto al presente bando.

www.pollinefest.it

Condividi:

TRAC: bando per due residenze artistiche dedicate al teatro per le nuove generazioni

Dalla sinergia tra Assitej e TRAC nasce un bando finalizzato all’individuazione di due residenze rivolto a compagnie che intendano sviluppare un progetto produttivo per le nuove generazioni.

IL BANDO
I progetti selezionati saranno ospitati in residenza presso due Poli del TRAC (quello di Novoli e quello di Taranto) tra febbraio e marzo 2021. 
Le Residenze sono previste in presenza, compatibilmente con le disposizioni relative al contenimento dell’emergenza sanitaria in atto. In caso contrario si prevedrà la modalità da remoto, con la possibilità di un’organizzazione ibrida (immaginando un primo periodo da remoto e un secondo periodo in presenza). 
In sede di valutazione saranno considerati elementi di premialità: 

  1. i progetti di spettacolo rallentati o bloccati a causa dell’emergenza sanitaria in atto; 
  2. i progetti di spettacolo di soggetti cosiddetti trampolino, ovvero non precedentemente scritturati da altre realtà;
  3. i progetti che prevedano un incontro con la comunità in forma di anteprima, prova aperta, studio, incontro con fasce specifiche di cittadini o con gruppi di pubblico.
  • Assitej metterà a disposizione in forma di tutoraggio di ognuna delle residenze individuate la propria conoscenza del panorama mondiale del teatro ragazzi; 
  • I poli del TRAC metteranno a disposizione di ognuna delle residenze individuate:
    • spazio teatrale attrezzato e dotato di referente tecnico per max 10 giorni (anche non consecutivi);
    • tutoraggio.  A ogni gruppo/artista selezionato verrà garantito costante tutoraggio da parte degli artisti, tecnici e organizzatori delle compagnie del Centro di Residenza. Una delle compagnie selezionate si avvarrà anche del tutoraggio dell’esperto in formazione del pubblico e drammaturgia Giorgio Testa. Una delle compagnie selezionate si avvarrà anche del tutoraggio dei professionisti in ambito progettuale/organizzativo/comunicativo di Theatron 2.0;
    • supporto organizzativo per eventuali incontri col pubblico o con fasce specifiche della comunità, richiesti dalla compagnia/artista ospite;
    • alloggio per l’intera durata della residenza;
    • sostegno alla produzione, che verrà quantificato in base al numero di artisti coinvolti in residenza (min. € 1.000/max  € 2.500); 
    • eventuale piattaforma e supporto tecnico/logistico per la restituzione di prove e studi in caso di residenza da remoto;
    • le compagnie Factory e Principio Attivo Teatro valuteranno l’eventuale inserimento di  uno dei progetti all’interno del Festival Kids, di cui curano la Direzione artistica, che avrà luogo a Lecce, nel dicembre 2021.
    • le compagnie Bottega degli Apocrifi, C.R.E.S.T. e Luna nel letto valuteranno l’eventuale inserimento di uno dei progetti ospitati nella programmazione dei teatri di Manfredonia, Taranto, Ruvo di Puglia per la stagione 2021/22.
  • Alle compagnie selezionate sarà fatto obbligo di inserire nei crediti dello spettacolo la dicitura: “con il supporto di TRAC_Centro di residenza teatrale pugliese

MATERIALI PER LA SELEZIONE E SCADENZE

Per partecipare al bando gli artisti/compagnie dovranno candidarsi inviando una mail con oggetto “CANDIDATURA_TRAC PER LE NUOVE GENERAZIONI” all’indirizzo email info@assitej-italia.it entro e non oltre la mezzanotte del 15 gennaio 2021 corredata dei seguenti materiali:

  • Presentazione dell’artista o della compagnia (1 cartella)
  • Materiale foto e video del progetto che si intende candidare, ovvero – se non disponibile – showreel di lavori precedenti. 
  • Una presentazione del progetto che si intende sviluppare nel corso della residenza, contenente le seguenti informazioni: 
    • idea progettuale (max 1 cartella);
    • grado di avanzamento del progetto (se non ancora avviato indicare semplicemente che si tratta della fase iniziale);
    • numero di giornate di tutoraggio richieste (da un minimo di 5 a un massimo di 15)
    • piano di organizzazione del lavoro (almeno dei primi 5 giorni);
    • analisi delle difficoltà finora incontrate (o che si prevede di incontrare) in fase di realizzazione (max 1 cartella);
    • indicazione di eventuale tipologia di incontro con la comunità (anteprima, prova aperta, studio, laboratorio, incontro …)
    • indicazione di eventuali residenze effettuate o in programma in altre Regioni, a valere sull’art. 43 del DM del 27 luglio 2017;
    • elenco dettagliato di eventuali partner di progetto;
    • indicazione della data prevista per il debutto (se già individuata).

ATTENZIONE: verrà comunicata a tutte le proposte di residenza l’avvenuta ricezione. Se non doveste ricevere nessuna risposta siete pregati di rispedirla.

I risultati della selezione verranno comunicati entro il 31 gennaio 2021 ai vincitori e successivamente pubblicati sui siti www.assitej.it e  www.tracresidenzeteatrali.it.

Per informazioni inviare una mail con oggetto “INFORMAZIONI BANDO TRAC PER LE NUOVE GENERAZIONI” alla mail info@assitej-italia.it entro il 10 gennaio 2021. 

Condividi: