Nasce a Roma ScupLAB: la sala polifunzionale di Scup – Sport e Cultura Popolare

Mag 15, 2019

ScupLAB

ScupLAB

Nel quartiere Appio – Latino Tuscolano di Roma, all’interno del progetto di Scup – Sport e Cultura Popolare, sta nascendo un nuovo spazio culturale polifunzionale di teatro e arti performative, grazie all’iniziativa di giovani attrici, attori, registe e registi emergenti: ScupLAB.

Il progetto di Scup, dopo anni di occupazione, ha quest’anno ottenuto il comodato d’uso per i locali di Rfi in via della stazione Tuscolana 82/84 anche grazie all’intermediazione del Municipio VII, ed è da tempo punto di riferimento per le attività culturali e sociali del territorio.

Dalle nuove energie e proposte della sua comunità è nato il progetto di ridare vita agli ex capannoni industriali, attraverso la costruzione di una sala polifunzionale, capace di ospitare eventi culturali, artistici e sportivi.

Ed è questo il punto di forza del progetto ScupLAB: la possibilità poliedrica di essere allo stesso tempo un teatro, uno spazio per proiezioni, una sala prove, una sala esibizioni e concerti, un’area meeting o uno spazio per il mercato popolare.

ScupLAB

ScupLAB, spazio fisico e collettivo artistico, si propone di dar voce e supporto alle realtà indipendenti che operano nel settore dello spettacolo dal vivo sostenendo e incentivando le nuove produzioni, organizzando laboratori e corsi di formazione professionale travalicando l’aspetto legato esclusivamente alle arti performative.

La  pazienza e la dedizione di tecnici e operatori del settore dello spettacolo ha fatto sì che l’opera architettonica si adattasse alle numerose attività socio-culturali che caratterizzano l’identità di Scup. In questo senso, c’è la volontà, da parte degli animatori dello spazio, di veicolare gli stessi messaggi di equità e solidarietà ma attraverso il linguaggio universale dell’arte.

Per aggiungere questo tassello e realizzare ScupLAB, e per migliorare lo stato dei tre capannoni che compongono Scup c’è bisogno di molti lavori di manutenzione e ristrutturazione. Attraverso la campagna crowdfunding da Maggio fino a Luglio, Scup vuole raccogliere 40.000 euro.

Per maggiori informazioni sulla raccolta fondi potete visitare il sito di Buonacausa.org.

Articoli correlati