Leviedelfool presenta ANIMA! cinque paesaggi e due laboratori formativi

Nov 21, 2021

Ultime repliche del 2021 della compagnia pluripremiata Leviedelfool che presenta ANIMA! cinque paesaggi con tre appuntamenti tra Lazio e Toscana: il 26 novembre al Teatro del Giglio di Lucca, il 30 novembre allo Spazio Rossellini di Roma, il 2 dicembre al Teatro dell’Unione di Viterbo.

ANIMA! cinque paesaggi di Leviedelfool, per la regia di Simone Perinelli, è una composizione per quattro performer, quattro anime o animali, nel loro susseguirsi di vite e reincarnazioni. Immagini, musiche, atmosfere oniriche, tra teatro, danza e videoarte, si articolano in cinque paesaggi dell’inconscio, per esprimere quella materia indicibile e multiforme che trova compiutezza nell’atto del sogno. Sogno costruito sulla scena dai corpi di Sussanah Iheme, Ian Gualdani, Alessandro Sesti e Simone Perinelli, performer-animali che lasciano al pubblico il più ampio margine di associazione personale e immaginifica.
In un percorso di scoperta, spettatori e performer si trovano immersi in un flusso di immagini. ANIMA! nasce dalla volontà di scardinare il predominio della parola, affidando all’immagine l’obiettivo di creare cinque capitoli antologici, capaci di trovare il principio di una mutevole trasformazione. 

ANIMA! cinque paesaggi – Istruzioni per l’uso:

  1. Partecipa allo spettacolo con la stessa attesa, con la stessa illusione con cui ci si addormenta: il sogno può rivelarsi oppure no;
  2. Il sogno non è una scena del crimine: non c’è una ragione da cercare o una legenda per decifrare la scena. I segni si auto-generano e si auto-annientano, solo tu puoi scegliere quali riconoscere;
  3. Lasciati trasportare dalla logica dell’onirico. Le leggi che governano la superficie del mondo non sono in vigore in questo spettacolo;
  4. Non cercare il tema. Cogli i riferimenti che trovi più avvincenti: ogni associazione emotiva o intellettuale che scaturirà dentro di te sarà la più giusta per immergerti nel mondo di ANIMA!.

Simone Perinelli condurrà inoltre due laboratori in cui illustrerà i metodi compositivi della compagnia Leviedelfool: La Logica Poetica Seminario intensivo sulla drammaturgia e la messa in  scena – che si terrà al Teatro del Giglio di Lucca, nell’ambito di Lucca Visioni, dal 22 al 28 novembre – con l’obiettivo di esplorare attraverso il lavoro in sala una metodologia che, proprio sotto la chiave della logica poetica permetta, di calarsi nelle profondità del proprio mondo interiore; ANIMANIMALE dal 6 al 10 dicembre presso lo Spazio Rossellini di Roma – in cui si contemplerà il mondo animale in quanto detentore del maggior potere evocativo contemporaneo della sfera spirituale. Al termine del laboratorio, sono previsti due momenti di apertura al pubblico durante i quali i partecipanti e le partecipanti potranno mostrare gli esiti del proprio lavoro.

Info e prenotazioni: 329 748 8957 | info@leviedelfool.com o su www.leviedelfool.com

ANIMA! cinque paesaggi 

Regia e drammaturgia: Simone Perinelli
consulenza artistica, aiuto regia e organizzazione: Isabella Rotolo
con: Sussanah Iheme, Ian Gualdani, Alessandro Sesti e Simone Perinelli
direzione tecnica: Letizia Paternieri
disegno luci: Gianni Staropoli
video: Luca Brinchi e Daniele Spanò
progetto sonoro: Giovanni Ghezzi
scene e maschere: Francesco Givone, Chiara Manetti, Gisella Butera e Matilde Gori
costumi: Tommaso Cecchi de Rossi
foto e grafica: Manuela Giusto
promozione: Theatron 2.0

Sostenuto dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 dello Spettacolo dal Vivo e dalla Fondazione Carivit di Viterbo, con il sostegno di Centro di residenza della Toscana (Armunia – CapoTrave/Kilowatt), Aldes/SPAM!, Teatro Biblioteca Quarticciolo – Teatro di Roma, Murmuris -Teatro Cantiere Florida Firenze.

Leviedelfool è una compagnia teatrale fondata nel 2010 a Roma che vive del lavoro e dei progetti  artistici di Isabella Rotolo e di Simone Perinelli e della collaborazione con diversi artisti  che lavorano alle singole produzioni della compagnia.  
Leviedelfool rappresenta i propri spettacoli in Italia e all’estero lavorando su drammaturgie originali  e focalizzando il proprio percorso sui possibili nuovi linguaggi del teatro contemporaneo in grado di  coniugare il teatro, la danza, il movimento acrobatico, la musica e il circo in un continuum  espressivo ed evocativo di un altrove immaginifico e ancora possibile.

Articoli correlati