Due laboratori gratuiti ad Attraversamenti Multipli 2024

Mag 22, 2024

Attraversamenti Multipli 2024 prosegue nella sperimentazione e ricerca delle possibilità di confronto / interazione tra la natura urbana e le performing arts tracciando un percorso che ruota intorno alla performatività dei corpi in dialogo / connessione con i paesaggi naturali urbani.
Il festival Attraversamenti Multipli 2024 propone DUE LABORATORI GRATUITI che si svolgono open air al PARCO DI TORRE DEL Fiscale – Via dell’Acquedotto Felice 120, Roma

Laboratorio di visione
REDAZIONE MULTICULTURALE

Il festival Attraversamenti Multipli 2024 propone anche in questa edizione, in collaborazione con il progetto LeRE.M coordinato da Luca Lòtano e il coinvolgimento di Teatro e Critica, un laboratorio di visione che darà vita a una Redazione Multiculturale che curerà il BLOG di Attraversamenti Multipli 2024 e che attraverso la scrittura, la fotografia, il video, l’audio e la mappatura del territorio, partirà dal racconto delle estetiche e dalle poetiche degli spettacoli presentati al festival per affrontare – con una narrazione nuova – la città e le traiettorie culturali che la animano.

Curato e coordinato da: Luca Lòtano (Le RE.M)  

Il progetto Le RE.M, in origine Spettatori Migranti/Attori Sociali, è stato ideato nel 2016 da Luca Lòtano in collaborazione con la redazione di Teatro e Critica webmagazine di teatro e danza. Il progetto nasce dalla convinzione che la spettatorialità, l’esercizio di visione e la partecipazione ai processi creativi, la pratica delle lingue, la successiva produzione e pubblicazione dei contenuti, permette a chi di volta in volta entra nella redazione di far parte attivamente di una comunità culturale nuova. ll progetto Le RE.M propone la creazione temporanea di REdazioni Multil.ingue, visioni e linguaggi che puntano all’interazione tra culture attraverso l’arte vissuta da spettatrici e spettatori.

LABORATORIO GRATUITO con ingresso gratuito a tutti gli spettacoli del festival
Rivolto a tutte le persone dai 18 anni in su di ogni nazionalità e provenienza, con particolare attenzione a persone con esperienze di migrazione o con background migratorio. Il laboratorio è dedicato a spettatrici e spettatori che vogliano imparare gli strumenti per “attraversare” un festival di arti performative contemporanee in un contesto redazionale multiculturale

DATE E LUOGHI
Incontro preparatorio: 11 giugno 17:00 / 19:00 Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo – viale Opita Oppio, 41 – Roma
Gli altri incontri si svolgono durante gli eventi artistici del festival Attraversamenti Multipli 2024 nei giorni 15, 16, 20, 21, 27, 28, 29 giugno – tutti i giorni dalle h 18 (fino alla fine degli spettacoli) al Parco di Torre del Fiscale – Via dell’Acquedotto Felice 120 – Roma
Il Parco di Torre del Fiscale e la Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo sono raggiungibili con la  Metro Linea A – fermata “Porta Furba”

Per iscriverti:
Invia una mail a lab@attraversamentimultipli.it con oggetto “Laboratorio di Visione interculturale” e segnalando nella mail il vostro nome, cognome, età, numero di telefono. Il laboratorio è rivolto a un numero limitato di partecipanti.

_____

Laboratorio gratuito di eco danza e pratiche del contemporaneo
RUTH – la casa comune
condotto da Francesca Cola

A chi è rivolto il laboratorio =  un’avventura per tutti!
Il laboratorio è rivolto a bambinə a partire dai 6 anni e ad adultə genitori e nonni (i/le bambinə possono partecipare anche senza accompagnatorə).
Che tu sia un bambino curioso, un genitore attento o un nonno saggio, “RUTH – la casa comune” è un’avventura per tutti. Unisciti a noi e insieme scopriremo come possiamo diventare eroi per il nostro pianeta!

Ruth arriva da lontano. È atterrata a Roma, al Parco di Torre del fiscale e vuole fare la tua conoscenza, incontrarti e passare del tempo con te.
Ruth ha dentro una grande domanda: come possiamo vivere e sopravvivere su un pianeta danneggiato?
Vuole provare a immaginare alcune risposte insieme a te!
come faremo a immaginare le risposte a questa domanda?

Costruiremo un rifugio insieme usando materiali riciclati. Sarà la nostra casa, un luogo in cui condividere domande, idee e sognare il futuro. Useremo alcuni oggetti magici di Ruth: due cervi volanti, un cuore di legno, tre nidi e un corno di capriolo per imparare il linguaggio magico di Ruth

Ascolteremo il Linguaggio Segreto del Parco: attraverso un’esperienza chiamata “Deep Listening”, impareremo a prestare attenzione ai suoni che ci circondano e scopriremo come il vento e le nuvole, l’erba, gli insetti e persino le pietre ci possono inviare messaggi invisibili. Impareremo a fare come le lucciole diventando piccoli umani rari e scintillanti: raccoglieremo domande e pensieri sull’idea di sopravvivenza immaginando quali possono essere le “persone-lucciole”, “parole-lucciole”, “immagini-lucciole”, “saperi-lucciole”.


Dove e Quando:
l laboratorio si svolge all’aperto al Parco di Torre del Fiscale, Via dell’Acquedotto Felice 120, Roma

Il laboratorio si svolge dal 24 giugno al 27 giugno seguendo questo calendario:
24,25, 26 giugno dalle h 17.30 alle h 19.30
27 giugno  dalle h 16.30 alle h 18.30
poi a seguire  il 27 giugno alle h 19 è in programma la performance “Ruth”

La performance Ruth – in programma il 27 giugno alle h 19 –  per i partecipanti al laboratorio è gratuita.
Si può partecipare a tutti gli incontri o anche solo ad uno o alcuni.

Iscrizione:
Per iscriverti  al laboratorio invia una mail a lab@attraveramentimultipli.it
indicando nel testo della mail: Nome e cognome di chi parteciperà al laboratorio (compresi eventuali accompagnator* de* bambin*), età de* bambin*. Indicare nell’oggetto della mail:  “Laboratorio Ruth”

Il laboratorio “RUTH – la casa comune” è parte del progetto performativo RUTH di Francesca Cola, sostenuto attraverso la Residenza artistica curata da Margine Operativo, supportata dalla Rete Ecoritmi // Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, Eticae, Margine Operativo // con il contributo del Ministero della Cultura – Next Generation EU.

Francesca Cola è un’artista multidisciplinare che intreccia movimento, arte visiva e tecnologia in una poetica transmediale che indaga la relazione tra corpo, suono e immaginario. La sua ricerca è focalizzata su una semiotica intergenerazionale che indaga il rituale performativo attraverso il corpo, l’arte visiva e codici sonori. Il corpo in movimento dialoga con mappe sonore e stratificazioni culturali dell’immaginale. Collabora stabilmente con Lavanderia a Vapore producendo in Italia e all’estero. I suoi lavori sono ospitati in festival e spazi come la Biennale di Arti Performative di Praga, Unidram Potsdam, Mirabilia Festival, Reggia di Venaria, NU Festival, Fondazione Sandretto.

Segui Theatron 2.0

Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Bandi  e opportunità