Pubblicati due bandi di residenze artistiche promossi da TRAC

Pubblicati due bandi di residenze artistiche promossi da TRAC

TRAC

Il TRAC, Centro teatrale diffuso nato dalla sinergia tra le periferie della Regione Puglia, indice due bandi per l’individuazione di quattro residenze artistiche dedicate al teatro per le nuove generazioni e quattro alla nuova drammaturgia, sostenute dai promotori di TRAC: Bottega degli Apocrifi (polo di Manfredonia), Tra il dire e il fare/La luna nel letto  (polo di Ruvo/Castellana) Cooperativa teatrale CREST (polo di Taranto), Factory Compagnia Transadriatica e Principio Attivo Teatro (polo di Novoli).

Accanto a loro si riconferma la sinergia con Assitej Italia e si aggiunge quella con Teatri di Bari e Fondazione SAT. Una risposta alle urgenze artistiche che i promotori individuano all’interno del Sistema, ovvero il dialogo con le nuove generazioni e l’attenzione alla nuova drammaturgia e all’innovazione teatrale. Le compagini che sostengono i due bandi confermano il lavoro di rete innescato dal TRAC nel suo primo triennio e raccontano di compagni di viaggio vecchi e nuovi che provano, a livello territoriale e nazionale, a creare nuovi ponti a servizio degli artisti.

BANDO RESIDENZE_NUOVA DRAMMATURGIA

Dalla complementarietà di funzioni del TRAC, e di Teatri di Bari, ilTRIC pugliese che si pone tra i suoi obiettivi quello di sostenere l’innovazione teatrale e il sostegno alla ricerca e alla produzione dei/lle giovani artisti, il bando finalizzato all’individuazione di 4 residenze rivolto a compagnie che intendano sviluppare un progetto di ricerca artistica basato sulla nuova drammaturgia e l’innovazione teatrale, finalizzato alla produzione di uno spettacolo. I progetti selezionati saranno ospitati in residenza ognuno presso un Polo del TRAC (quello di Novoli, quello di Taranto, quello di Ruvo di Puglia o quello di Manfredonia) tra ottobre e dicembre 2021. Tutti i progetti selezionati si avvarranno – oltre che del confronto con i tutor del TRAC –  del tutoraggio dei professionisti di Theatron 2.0. Al termine della residenza uno dei progetti selezionati verrà preso in cura da Teatri di Bari che ne sosterrà la produzione o coproduzione.

Requisiti e modalità di partecipazione al bando sono consultabili sul sito.

BANDO RESIDENZE_NUOVE GENERAZIONI

Dalla sinergia tra Assitej-Italia, sezione italiana dell’associazione mondiale Assitej che riunisce centinaia di teatri ed organizzazioni artistiche e culturali nei centri nazionali di oltre 80 Paesi, Fondazione SAT, ente organizzatore della più grande vetrina di teatro ragazzi del Sud Italia “Maggio all’infanzia”, e TRAC nasce il bando finalizzato all’individuazione di 4 residenze rivolto a compagnie che intendano sviluppare un progetto di ricerca artistica per le nuove generazioni, finalizzato o meno alla produzione. I progetti selezionati saranno ospitati in residenza ognuno presso un Polo del TRAC (quello di Novoli, quello di Taranto, quello di Ruvo di Puglia o quello di Manfredonia) tra ottobre e dicembre 2021. Tutti gli artisti selezionati si avvarranno – oltreché del confronto dei professionisti del TRAC – del tutoraggio de La Casa dello Spettatore.

Uno dei quattro progetti selezionati debutterà all’edizione 2022 del “Maggio all’infanzia”. Requisiti e modalità di partecipazione al bando sono consultabili sul sito.

Entrambi i bandi chiuderanno le candidature venerdì 9 agosto; sarà consentito partecipare a uno solo dei due; eventuali domande di chiarimento potranno essere richieste via mail entro il 30 luglio 2021 agli indirizzi presenti negli specifici bandi.

Accademia Cassiopea, bando di ammissione al nuovo triennio e stage gratuiti di orientamento

Accademia Cassiopea, bando di ammissione al nuovo triennio e stage gratuiti di orientamento

Cassiopea

Dopo 25 anni di attività, tradizione e ricerca tra teatro e nuovi media,  l’Accademia d’Arte drammatica Cassiopea di Roma continua e rinnova il percorso di Alta Formazione teatrale: è online il bando per accedere al triennio di Alta Formazione in Recitazione, le cui prove di Ammissione consistono in una serie di settimane gratuite di orientamento che permetteranno a giovani aspiranti attori/attrici di sperimentare la vita d’accademia a 360°, conoscere i programmi, gli insegnanti e i relativi metodi, con la possibilità di mettere in luce tutte le proprie qualità.

Gli Stage di Orientamento (i primi due in programma si terranno il 12-16 luglio 2021 e il 6-10 settembre 2021) sono laboratori della durata di una settimana (lun.-ven.) per otto ore al giorno, da svolgersi in gruppo, che prevedono 20 ore di lezioni pratiche e 20 ore di incontri di approfondimento, partecipazione come uditori alle lezioni delle classi avanzate, colloqui con gli allievi diplomati. Al termine dello Stage, la Commissione Didattica renderà noti i nomi dei candidati ammessi a partecipare alla prima classe del triennio di Alta Formazione in Recitazione, con un impegno full-time per gli aspiranti attori che intendono raggiungere risultati d’eccellenza e accedere al mondo del professionismo.

Istituzione storica che attraverso i valori della competenza e della passione per le arti sceniche è divenuta nel tempo riconosciuta incubatrice di talenti, Cassiopea offre un percorso di studio e sperimentazione dei fondamenti dell’arte scenica e dei linguaggi cinematografici e dell’audiovisivo. Il training quotidiano (dizione, recitazione in italiano e in inglese, analisi del testo, canto, acrobatica, danza), unitamente a studi più “tecnici” quali organizzazione, costumistica, scenografia, tecniche multimediali e progettazione informatica costituiscono solo alcuni tra gli insegnamenti offerti. Il piano di studi è scandito da numerosi appuntamenti performativi, soprattutto durante l’ultimo anno: progetti di spettacolo con registi esterni, produzioni teatrali e audiovisive e la realizzazione di cortometraggi e di selftape per i provini.

Tecniche e saperi che Cassiopea riesce a trasmettere ai propri allievi grazie al lavoro di più di trenta maestri attivi nel mondo dello spettacolo, della scienza e della cultura, tra cui si annoverano Lorenzo Salveti, Fabiana Iacozzilli, Marco Solari, Andrea Pocosgnich e Clara Sancricca. Tra gli ospiti illustri che in questi anni hanno condiviso la loro esperienza con gli allievi di Cassiopea: Maria Grazia Cipriani, Jean-Paul Denizon, Francesco Pannofino, Licia Lanera, Massimiliano Civica, Deflorian-Tagliarini, Enrico Brignano, Silvia Calderoni, Carlotta Natoli.

Tra le attività formative, Cassiopea organizzerà tra luglio e settembre una Summer School con giornate immersive nel teatro, serate in allegria e vacanze covid-free. Quattro seminari residenziali rivolti a professionisti e non, giovani e adulti, nella cornice di ville e casali immersi nella natura, lontano dal caldo della Capitale. Diversi eventi a cui partecipare per ricominciare a respirare, a vivere e a praticare le arti sceniche con i migliori professionisti del panorama nazionale come Paola Campagna e Claudia Frisone, Clara Sancricca, Vanina Marini, Simone Perinelli e Isabella Rotolo/Leviedelfool e il filmaker Lorenzo Letizia. Tutte le info su bit.ly/SeminariSummerSchool.

Per maggiori informazioni sulle prove di ammissione al Triennio è possibile consultare il sito: https://www.cassiopeateatro.org/content/ammissioni

Biennale Danza 2022: bando per nuova creazione coreografica

Biennale Danza 2022: bando per nuova creazione coreografica

Biennale Danza

Il Settore Danza intende promuovere un programma pluriennale rivolto a sostenere la produzione (o co-produzione) di nuovi lavori di coreografi/e o compagnie di danza italiane. Per partecipare alla selezione è necessario proporre un progetto coreografico originale e inedito (che non abbia mai debuttato né in forma di studio né in forma completa).
La documentazione per partecipare alla selezione – che dovrà essere inviata entro e non oltre il 29 luglio 2021 tramite formulario di iscrizione online – è costituita da:

  • descrizione del progetto artistico in lingua inglese (max 1 pagina A4, solo fronte), specificando eventuali partner
  • link a video di 5-10 minuti max (che può comprendere, a titolo esemplificativo, brevi clip di danza, bozza di coreografia, parte discorsiva/esplicativa in lingua inglese: tutto ciò che può esprimere al meglio il concept del progetto).

Le domande incomplete saranno automaticamente escluse. Il progetto scelto verrà sostenuto dalla Biennale con un contributo fino a un massimo di euro 25.000,00. La Biennale di Venezia coprirà inoltre le seguenti spese:

  • cachet artistici per il debutto a Venezia;
  • spese di viaggio e alloggio del coreografo/a o della compagnia per il debutto a Venezia;
  • spese relative alla scheda tecnica per il debutto a Venezia

Lo spettacolo debutterà (in prima assoluta) nell’ambito della Biennale Danza 2022.

Il coreografo/a o la compagnia selezionati sottoscriveranno un accordo con La Biennale di Venezia che garantisca la loro disponibilità e la fattibilità del progetto per il debutto a Venezia secondo il calendario concordato con la Direzione Artistica.

Il Direttore artistico del Settore Danza, Wayne McGregor effettuerà la selezione a suo insindacabile giudizio, sulla base dei materiali inviati. L’esito della selezione verrà comunicato nel mese di agosto 2021.

INFO:
bando-danza@labiennale.org

“Toscana Terra Accogliente”, il nuovo progetto di Residenze Artistiche della Toscana

“Toscana Terra Accogliente”, il nuovo progetto di Residenze Artistiche della Toscana

Le trentadue Residenze Artistiche della Toscana (RAT) lanciano il progetto “Toscana Terra Accogliente” che, attraverso il presente Avviso Pubblico, si rivolge ai professionisti della prosa, della danza, della performance, del teatro per le nuove generazioni e del circo contemporaneo, per individuare 6 artisti singoli/compagnie/gruppi, a ciascuno dei quali saranno garantiti fino a 40 giorni di residenza creativa presso almeno 3 sale prova e/o teatri gestiti dai titolari di residenza RAT (con la copertura delle spese di alloggio, la fornitura della scheda tecnica e il tutoraggio) e un contributo economico complessivo massimo di 7.100 euro ciascuno.

I soggetti RAT che aderiscono all’azione sono: Anghiari Dance Hub, Archetipo, Armunia, CapoTrave/Kilowatt, Catalyst, Consorzio Coreografi Danza d’Autore, Giallomare, Kanterstrasse, Kinkaleri, Murmuris, Officine Papage, Pilar Ternera, Sosta Palmizi, Straligut, Teatro delle Donne, Teatrino dei Fondi, Teatro Popolare d’Arte, Versiliadanza.
In una seconda fase, “Toscana Terra Accogliente” si aprirà alla possibilità di produzione e coproduzione di spettacoli frutto della ricerca sviluppata durante le residenze. Pertanto, sostengono il progetto e vi collaborano tre soggetti della produzione: la Fondazione Teatro Metastasio di Prato, il Centro Nazionale di Produzione della Danza Virgilio Sieni e la Fondazione Fabbrica Europa.

Infine, in una terza fase, il progetto vuole favorire la distribuzione degli eventuali lavori prodotti e coprodotti, e pertanto è sostenuto anche dal circuito multidisciplinare regionale Fondazione Toscana Spettacolo onlus. L’insieme di questi organismi (residenze, soggetti della produzione e circuito che cura la distribuzione) costituisce il raggruppamento dei soggetti promotori del progetto. Con questa azione, il sistema teatrale toscano, anche con il sostegno di Regione Toscana e Unicoop Firenze, intende strutturare un meccanismo di rete, all’interno del quale le residenze svolgano il proprio ruolo di accompagnamento alla creazione, i soggetti della produzione investano sulla realizzazione degli spettacoli e il circuito favorisca la distribuzione, in un meccanismo armonico di collaborazione tra soggetti che hanno funzioni diverse.

La partecipazione è gratuita. Non è previsto alcun limite massimo di età per la partecipazione al progetto. I partecipanti, siano essi artisti singoli, o gruppi, strutturati formalmente o anche informalmente, residenti in Italia o in altri Paesi, ma comunque con una natura professionale (sono esclusi gli amatoriali e i progetti presentati dalle scuole e dalle accademie di ogni tipo) dovranno inviare una proposta di creazione artistica totalmente inedita, al massimo presentata 1 volta in forma di studio.
Ogni artista singolo o compagnia potrà partecipare alla selezione con una sola proposta. Nel caso delle compagnie, non costituisce motivo di esclusione il fatto che singoli artisti presenti nella propria proposta facciano parte di proposte presentate alla selezione da altri gruppi.

La proposta di creazione artistica dovrà essere sviluppata in residenza nel periodo dicembre 2021-dicembre
2022 – anche utilizzando il sostegno di altri spazi e residenze al di fuori del presente bando – e dovrà debuttare in forma di spettacolo compiuto nel corso della stagione 2022-2023.

I soggetti che intendono partecipare al presente avviso dovranno compilare il form online sulla piattaforma Sonar (www.ilsonar.it) entro le ore 10:00 del mattino di giovedì 9 settembre 2021.

Nel corso del periodo dicembre 2020 – dicembre 2021, ciascuna delle 6 proposte selezionate otterrà:
• fino a 40 giorni di residenza in 3 o 4 teatri gestiti dai soggetti RAT, in periodi anche non consecutivi;
• un contributo economico di 4.500 euro + iva da parte delle residenze RAT per la copertura delle
spese di viaggio e dei pasti durante le residenze (in caso di emissione di ricevuta con ritenuta
d’acconto, la cifra sarà da considerarsi lorda);
• l’alloggio gratuito in un contesto dove la compagnia possa provvedere autonomamente ai pasti
(tipo foresteria, appartamento o simili);
• l’utilizzo del teatro/sala prove/spazio di lavoro nel corso della giornata, con uso delle dotazioni già a
disposizione degli spazi (che saranno comunicate preventivamente ai selezionati);
• l’assistenza tecnica per almeno il primo e l’ultimo giorno di residenza.

I soggetti della produzione e della distribuzione (Teatro Metastasio, Centro della Danza Sieni, Fondazione Fabbrica Europa, Fondazione Toscana Spettacolo) parteciperanno al processo creativo in residenza artistica offendo a ciascuna delle 6 proposte selezionate un ulteriore supporto relativo alla scrittura e messa in agibilità durante le prove, oppure alla fornitura di attrezzature tecniche o apporti professionali qualificati (tipo scenografo, costumista, light designer, sound engeneer, comunicazione, grafica, ecc.), oppure all’avvio di un progetto di comunicazione e diffusione dell’opera, secondo gli accordi fra il soggetto della produzione e/o della distribuzione e ogni singola compagnia/artista selezionata. Teatro Metastasio e Fondazione Toscana Spettacolo intervengono con un investimento di 5.000 euro ciascuno, Centro della Danza Sieni e Fondazione Fabbrica Europa con 3.000 euro. Pertanto, per ciascuno dei 6 progetti selezionati tale supporto avrà un ammontare totale e massimo fino a 2.600 euro complessivi lordi.

Partecipando al presente Avviso Pubblico, gli artisti/compagnie sono a conoscenza di questa opzione di
produzione e/o co-produzione che deve avere carattere privilegiato rispetto a ulteriori proposte che
giungessero da soggetti esterni a “Toscana Terra Accogliente”.
L’intervento produttivo o co-produttivo da parte dei soggetti della produzione comporterà un ulteriore
investimento da parte di tali soggetti, che dovrà essere concordato con gli artisti stessi, lasciando gli uni e
gli altri liberi di non concludere tale accordo qualora non ve ne fossero le condizioni.
In ogni caso, il debutto dell’opera completa dovrà avvenire nella stagione 2022-23 e, in caso di stipula
dell’accordo di produzione o co-produzione, data e luogo del debutto dovranno essere concordati con il
produttore.

Nel corso dell’annualità 2023 e seguenti, Fondazione Toscana Spettacolo onlus si impegna, inoltre, a programmare almeno n° 5 repliche complessive degli spettacoli eventualmente prodotti tramite il progetto all’interno delle proprie programmazioni, secondo un calendario concordato con ogni singola compagnia/artista. Le 5 repliche potranno essere programmate per uno solo dei 5 spettacoli, o per più spettacoli tra i 6 selezionati, a discrezione della Fondazione Toscana Spettacolo.

Fondazione Toscana Spettacolo in accordo con il raggruppamento dei promotori del progetto, stabilisce una griglia di contrattazione economica per ciascuna recita comprensiva dei costi di viaggio, vitto e alloggio di tutti i componenti della compagnia e di eventuale trasporto scene. Su indicazione di tutti i promotori del progetto, l’azione è coordinata dall’Associazione Culturale CapoTrave/Kilowatt. Si prega di rivolgersi alla stessa per ulteriori informazioni solo in caso di assoluta necessità, poiché il presente Avviso contiene già tutti gli elementi utili alla comprensione del progetto. Qualora fosse davvero necessario chiedere ulteriori specifiche, si può scrivere via email all’indirizzo:
michele.rossi@kilowattfestival.it.

Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti”

Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti”

Sono stati pubblicati i bandi di concorso Tuttoteatro.com e, in particolare, della quindicesima edizione del Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti” e della terza edizione del “Miglior Teaser” on line in italiano e inglese sul sito www.tuttoteatro.com.

I Premi, istituiti dall’Associazione culturale Tuttoteatro.com, con la direzione di Mariateresa Surianello, confermano l’impegno per sostenere progetti di spettacolo ancora inediti e la produzione di teaser o brevi video di promozione degli spettacoli dal vivo.

I Premi sono dedicati quest’anno a Massimo Staich, venuto a mancare il 13 maggio scorso. L’artista sensibilissimo e compagno della prima ora che ha illustrato ogni edizione con le sue visioni poetiche capaci di coniugare etica ed estetica. Creatore di immagini gravide di segni e significati, portatrici di una ricerca sul particolare che scava nella memoria – privata e collettiva – recuperata sempre per amplificare lo sguardo critico sul presente.

Il Premio, dedicato al professore e critico teatrale toscano, Dante Cappelletti, che premia progetti di spettacolo inediti e comunque mai allestiti in forma di spettacolo, ha ricevuto anche quest’anno il sostegno della Regione Lazio e di Roma Capitale.

Il bando del Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti” scade il 3 agosto 2021 alle ore 16.00. L’Iscrizione e il relativo invio dei materiali si potranno effettuare sul sito www.tuttoteatro.com. Come nelle precedenti edizioni, il concorso è aperto ad artisti e gruppi europei ed extraeuropei.

La giuria, presieduta da Paola Ballerini e composta quest’anno da  Massimo MarinoChiara MignemiElisabetta RealeAttilio Scarpellini e Mariateresa Surianello, tra tutti i progetti di spettacolo in concorso ne selezionerà un massimo di venti che verranno presentati in forma di studio scenico (durata massima 15 minuti) al Teatro Petrolini di Ronciglione (Vt) venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021. Tra questi semifinalisti la giuria ne selezionerà un massimo di sette, che saranno presentati in forma di studio scenico (durata massima 20 minuti) a Roma, al Teatro Indiavenerdì 10, sabato 11 e domenica 12 dicembre 2021. Tra i sette finalisti la giuria sceglierà l’opera vincitrice, alla quale andrà un premio di 6.000,00 euro quale contributo alla produzione.

In caso di restrizioni dovute al contenimento della diffusione del Covid19 i progetti di spettacolo verranno presentati in streaming. La giuria, assegnerà anche il Premio Tuttoteatro.com “Renato Nicolini” a una personalità della cultura che si sia distinta nella progettazione, nella cura e nel sostegno delle attività culturali e artistiche, esprimendo col suo operare un rinnovamento delle dinamiche relazionali e della stessa politica culturale.

Il Premio Tuttoteatro.com Miglior Teaser sollecita la produzione di teaser video,  brevi filmati della durata massima di 3 minuti che, con una propria autonomia artistica, siano veicolo di promozione dello spettacolo dal vivo e delle arti sceniche. Tra tutti i video pervenuti entro le ore 16.00 del 31 agosto 2021, la giuria selezionerà un massimo di venti semifinalisti che saranno presentati il 21 ottobre 2021, al Teatro Ettore Petrolini di Ronciglione (Vt).

Tra i video semifinalisti selezionati la giuria sceglierà tre finalisti, che saranno proiettati al Teatro India di Roma, il 10, l’11 e il 12 dicembre. Tra i tre video finalisti la giuria decreterà il vincitore che si aggiudica il premio di 500,00 euro quale contributo alla distribuzione.

La giuria, composta da Federico Betta, Fiorenza Menni, Marina Pellanda, Leopoldo Santovincenzo e Claudia Sorace, selezionerà venti video e tra questi sceglierà i tre finalisti, per arrivare poi a decretare il vincitore. La cerimonia di premiazione di tutti i Premi si svolgerà il 12 dicembre 2021 al Teatro India.

Iscrizioni e bando sul sito www.tuttoteatro.com

Online il bando della quarta edizione del concorso letterario Premio Testori

Online il bando della quarta edizione del concorso letterario Premio Testori

Premio Testori

Pubblicato il bando della quarta edizione del concorso letterario Premio Giovanni Testori. L’opportunità è rivolta ad autori di testi relativi alla letteratura e alle arti figurative e mette in palio 4 premi in denaro dal valore complessivo di 20Mila euro.

Le iscrizioni sono aperte e scadono il 30 settembre 2021. Ecco tutte le informazioni e come partecipare.

CONCORSO LETTERARIO PREMIO TESTORI

Il concorso letterario Giovanni Testori è organizzato e promosso da diverse realtà culturali del territorio lombardo, tra cui l’Associazione Testori, il Piccolo Teatro di Milano, il Teatro Franco Parenti, la Pinacoteca di Brera, la Biblioteca Nazionale Braidense, la Fondazione Corriere della Sera e le case editrici Feltrinelli ed Einaudi.

Il Premio, giunto alla sua IV edizione, vuole rappresentare un contributo alla scrittura contemporanea ed è dedicato alla memoria di Giovanni Testori, noto autore del Novecento. Intende, in particolare, celebrare il centenario della nascita dello scrittore e promuovere la conoscenza delle sue opere e della sua poetica.

ARTICOLAZIONE DEL CONCORSO

Il contest letterario è articolato in 2 sezioni:

  • Arti figurative, aperta a testi di critica d’arte (saggio storico artistico, saggio di critica d’arte con apertura narrativa, progetto di una mostra, serie di cartelle con schede scientifiche e tavole riferite all’opera di un artista) o tesi di laurea o dottorato in Storia dell’arte;
  • Letteratura, alla quale si partecipa con testi letterari in italiano o in dialetto (racconto, romanzo, componimento poetico, saggio di critica letteraria, sceneggiatura cinematografica, copione teatrale, libretto d’opera, traduzione, senza preclusione di generi come era l’officina di Testori) o tesi di laurea o dottorato in Letteratura italiana.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso Premio Testori autori fino ai 35 anni di età. Per le opere da presentare è richiesto il rispetto dei seguenti requisiti:

  • i testi (di letteratura ed arti figurative) devono essere inediti, redatti in lingua italiana o in dialetto, mai pubblicati né premiati in altri concorsi (i testi teatrali, invece, sono ammessi anche se già rappresentati);
  • le tesi di laurea e dottorato devono essere inedite o solo parzialmente pubblicate sul web o in forma cartacea.

SELEZIONE

Le opere in gara saranno selezionate da un’apposita Giuria composta da rappresentanti del mondo delle arti e della letteratura.

PREMI

Il concorso letterario Giovanni Testori mette in palio un montepremi in denaro dal valore complessivo di 20.000 euro, che verrà così ripartito:

per la sezione Arti figurative:

  • premio da 5000 euro e pubblicazione dell’opera per l’autore del miglior testo di critica d’arte;
  • premio da 5000 euro per l’autore della migliore tesi di laurea o di dottorato in Storia dell’Arte.

per la sezione Letteratura;

  • premio da 5000 euro e pubblicazione dell’opera per l’autore del miglior testo letterario;
  • premio da 5000 euro per l’autore della migliore tesi di laurea o di dottorato in Letteratura.

La premiazione dei vincitori è prevista per dicembre 2023, ed entro tale data i nomi dei finalisti selezionati saranno pubblicati sul sito internet del contest.

COME PARTECIPARE

Gli interessati al concorso possono partecipare inviando all’indirizzo ‘Premio Giovanni Testori – Quarta edizione Via Aurelio Saffi, 23 – 20123 – Milano’ i seguenti documenti:

  • SCHEDA DI PARTECIPAZIONE (pdf 47kb) compilata in ogni sua parte;
  • sei esemplari dei testi in gara, dattiloscritti, numerati e uniti nelle pagine;
  • una breve biografia dell’autore;
  • una copia su supporto elettronico del testo e della biografia (in formato pdf);
  • lettera di presentazione di un docente o personaggio rappresentativo delle lettere o delle arti.

Il termine ultimo per iscriversi al concorso letterario è fissato al 30 settembre 2023.

BANDO E ULTERIORI INFORMAZIONI

Gli scrittori che intendono partecipare al Premio Testori sono invitati a leggere il BANDO (pdf 390kb) che regola il concorso.
Inoltre, eventuali successive comunicazioni sull’iniziativa saranno pubblicate sul sito web dedicato al Premio letterario. Per conoscere altri concorsi di scrittura, potete consultare la nostra sezione dedicata ai bandi creativi.