DOCUMENTI: Spettacolo Next Generation, uno studio sulle trasformazioni del settore

DOCUMENTI: Spettacolo Next Generation, uno studio sulle trasformazioni del settore

Uno studio per mettere in evidenza le trasformazioni in corso nel settore culturale e dello spettacolo in un anno “sospeso” dal Covid-19, con il blocco reiterato delle attività culturali e del turismo e gli strumenti messi in atto dal Mibact, attraverso il contesto dei programmi UE dedicati alla cultura.

È Spettacolo Next Generation di Alberto D’Alessandro, pubblicato sul sito della Direzione generale Spettacolo del Ministero della Cultura, che analizza gli aspetti più salienti e le novità per il settore culturale e per lo spettacolo, nella nuova generazione dei finanziamenti europei, in un quadro di attualità condizionato dalla resilienza al COVID-19 e la necessità della ripartenza.

SCARICA IL DOCUMENTO > Spettacolo Next Generation

DOCUMENTI: un vademecum per lo spettacolo in streaming

DOCUMENTI: un vademecum per lo spettacolo in streaming

Fin dal primo blocco delle attività culturali imposto durante la scorsa primavera, il settore dello spettacolo dal vivo ha avviato una riflessione sull’utilizzo di modalità alternative, per consentire il prosieguo delle attività spettacolari online. La tematica ha assunto sempre maggior rilievo: dal timore per il possibile svilimento dell’attività artistica dal vivo – peculiarità fondante del sistema teatrale –, si è giunti a una incentivazione delle proposte di teatro in streaming, con particolare attenzione alle potenzialità creative e di generazione di economie che il mezzo digitale è in grado di fornire, attutendo i danni causati dalla pandemia al comparto culturale.

Nel confrontarsi con nuove procedure utili alla veicolazione di prodotti artistici online, i lavoratori e le lavoratrici dello spettacolo dal vivo si interrogano su questioni contrattuali, su oneri e compensi, e sulla tutela dei diritti d’autore e di immagine. A tali interrogativi tenta di rispondere VADEMECUM STREAMING, il documento redatto e pubblicato da Attrici Attori Uniti che, a partire dallo studio del sistema streaming italiano e mondiale, tenta di facilitare l’approccio alla realtà virtuale, in un panorama che ha mutato diritti e modalità di svolgimento del lavoro degli artisti. 

Redattori: Alessandro Anglani, Marisa Della Pasqua, Mariagrazia Pompei con il contributo di Emanuela Bizi, Asia Coronella, Simone Faloppa, Emanuele Fava, Davide Seminara, Nicoletta Serao e Carlotta Viscovo.

LEGGI IL VADEMECUM STREAMING
DOCUMENTI: Caro spettatore, come stai? Report finale

DOCUMENTI: Caro spettatore, come stai? Report finale

Caro spettatore, come stai? è un progetto nato a seguito dell’emergenza Covid-19, come indagine orientata a misurare la temperatura dei pubblici durante il periodo di lockdown, frutto di un’azione collettiva e volontaria di operatori culturali accomunati da esperienze di riflessione e pratica sui temi dell’audience development. Nel confronto sul futuro del settore delle arti dal vivo, ci si è resi conto che gran parte degli interrogativi erano rivolti agli spettatori: Come stavano vivendo questo momento con i teatri chiusi? Ne sentivano la mancanza? Quali esperienze culturali hanno vissuto durante il lockdown? Ne sono soddisfatti? Torneranno a frequentare eventi dal vivo nel momento della riapertura degli spazi culturali? Come possiamo raccogliere informazioni utili alla rimodulazione dell’offerta rivolta ai pubblici?

Dalla discussione è nato un questionario, avente l’obiettivo di interrogare chi fruisce di attività culturali, divulgato in tutta Italia grazie alla collaborazione delle strutture di riferimento nelle quali operano i promotori e grazie a una rete di enti aderenti ampliata in modo spontaneo e volontario.

Con la finalità di creare una rete di collaborazione e confronto, la modalità operativa scelta è stata quella di rendere i risultati consultabili da tutti gli enti interessati, optando per trasparenza e immediata fruibilità dei dati. Gli enti collaboratori e aderenti hanno ricevuto una dashboard che permette di accedere ai risultati liberamente e personalizzare la ricerca in base a filtri relativi alla Regione, alla Provincia e alle fasce d’età. Gli enti che hanno aderito, dalla danza, alla musica, alle arti circensi, a centri di residenza artistica, festival, compagnie teatrali, teatri stabili, teatri pubblici, ma anche amministrazioni comunali, biblioteche, centri culturali, hanno sollecitato i loro pubblici all’indagine. L’area geografica coperta ha raccolto dati da 20 regioni, anche se in modo non uniforme. In un periodo di somministrazione di 22 giorni, dal 14 maggio al 5 giugno, è pervenuto un totale di 5887 risposte da un campione di fruitori più o meno abituale di spettacoli dal vivo.

Theatron 2.0 ha aderito alla rete di enti che si sono occupati di divulgare il questionario. Di seguito è possibile prendere visione del documento finale che racchiude quanto appreso dai dati raccolti.

SCARICA IL DOCUMENTO > CARO SPETTATORE COME STAI?

DOCUMENTI: verbale del Comitato Tecnico Scientifico del 06/05/2020

DOCUMENTI: verbale del Comitato Tecnico Scientifico del 06/05/2020

Condividiamo il verbale del Comitato Tecnico Scientifico del 06/05/2020. La parte evidenziata in giallo riguarda gli spettacoli in sale teatrali all’aperto o al chiuso.

Si legge: «Per quanto concerne gli spettacoli organizzati in sale teatrali e sale da concerto all’aperto o al chiuso con posti seduti preassegnati e inamovibili, il CTS valuta che essi possano aver corso a partire dalla prima settimana di giugno, a condizione che vengano imprescindibilmente garantite tutte le condizioni atte a minimizzare il rischio di diffusione di SARS-CoV-2.

In particolare, gli spettatori dovranno mantenere una distanza tra di loro di almeno 1 metro ed indossare la mascherina di comunità, oltre ed evitare di accedere in presenza di sintomi respiratori e/o temperatura corporea >37,5°C; lo stesso criterio dovrà essere applicato agli artisti, alle maestranze e ogni altro tipo di lavoratore presente nel luogo dove lo spettacolo si tiene.

Dovrà, inoltre, essere fatto obbligo agli organizzatori dei sopramenzionati spettacoli, di garantire l’accesso contingentato in maniera ordinata, garantendo, anche al momento dell’accesso e dell’uscita, il distanziamento fisico sopramenzionato. Gli organizzatori degli spettacoli dovranno, inoltre, assicurare la presenza di dispenser con sostanze igienizzanti all’ingresso dello spazio aperto o chiuso dove avranno corso gli spettacoli. Dovrà essere promossa un’adeguata comunicazione che indichi le corrette modalità di comportamento del pubblico, ivi compresa un’appropriata gestione dei dispositivi di protezione. Il personale di servizio a contatto con il pubblico dovrà utilizzare idonei dispositivi di protezione individuale. Infine, il CTS raccomanda che la vendita dei biglietti e il loro controllo per l’accesso vengano realizzati evitando materiale cartaceo e favorendo modalità telematiche attraverso l’uso di app funzionali allo scopo, anche al fine di evitare aggregazioni presso biglietterie, atrii, anditi di accesso alle strutture [..] »

> LEGGI TUTTO IL VERBALE <

DOCUMENTI: Domande e risposte sulle attività di Europa Creativa alla luce della pandemia

DOCUMENTI: Domande e risposte sulle attività di Europa Creativa alla luce della pandemia

Per rispondere alla crisi globale causata dalla pandemia di COVID-19, la Direzione Generale dell’struzione, della gioventù, dello sport e della cultura della Commissione Europea ha redatto un documento che fornisce le risposte alle domande sollevate e quelle che potrebbero sorgere in merito alle attività del programma Europa Creativa. Il lavoro della Commissione europea mira ad aiutare i beneficiari e altri partecipanti al programma a far fronte alle conseguenze negative della crisi.

> SCARICA IL DOCUMENTO

DOCUMENTI: Performing arts in times of the pandemic. Il rapporto dell’IETM

DOCUMENTI: Performing arts in times of the pandemic. Il rapporto dell’IETM

IETM – International network for contemporary performing arts, è una rete internazionale che conta oltre 450 membri, tra organizzazioni e professionisti dello spettacolo dal vivo: teatro, danza, circo, spettacolo, forme interdisciplinari di arte dal vivo, nuovi media.

All’alba delle misure di blocco adottate dai governi di tutto il mondo, l’IETM ha diffuso un sondaggio tra i suoi membri per capire come la nuova realtà li abbia influenzati finora. L’indagine delinea la situazione su scala internazionale, identifica le esigenze più ardenti del settore in tempi di pandemia e presenta una panoramica delle risposte dei governi alla crisi COVID-19. La relazione si conclude con raccomandazioni politiche destinate alle autorità dell’UE, nazionali e locali.

> Leggi il report PERFORMING ARTS IN TIME OF PANDEMIC (testo in inglese)