Bando otto per mille 2024

Dic 12, 2023

L’Otto per mille è la percentuale di imposta fissa sui redditi che le persone fisiche possono destinare allo Stato o alle confessioni religiose che poi utilizzano tali risorse per finalità culturali e sociali.

Le persone hanno la facoltà di scegliere di destinare questi contributi per attività di rilievo sociale e culturale realizzate da diversi soggetti. La Chiesa Luterana è tra questi. Grazie alla scelta di migliaia di italiani ed italiane noi utilizziamo questi fondi per finalità sociali, culturali, assistenziali, umanitari e di beneficenza.

La Chiesa Evangelica Luterana, per l’anno 2024, ha deciso di destinare una parte dell’otto per mille a progetti realizzati da Organizzazioni private, del terzo settore, associazioni, comitati e cooperative sociali di tipo A/B che fossero interessate.

Aree di intervento

Sono le macro aree cui saranno destinate le risorse a disposizione. La CELI ha determinato in questo la traduzione concreta delle proprie priorità di testimonianza e impegno in: 

A. Area cambiamento climatico e ambiente: contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico attraverso attività di sensibilizzazione, tutela del patrimonio ambientale e promozione di stili di vita ecocompatibili. Sviluppo di buone pratiche di consumo sostenibile e iniziative di condivisione delle risorse ambientali. Azioni concrete (es.): campagne di sensibilizzazione e advocacy, programmi di promozione della biodiversità, tutela del patrimonio ambientale e paesaggistico, etc.

B. Area educativa giovani, musica e superamento discriminazioni e violenza di genere: promuovere la crescita relazionale, emotiva e cognitiva di bambini/e e ragazzi/e attraverso interventi che favoriscano la formazione e l’integrazione sociale. Prevenire e contrastare ogni forma di violenza di genere attraverso programmi di counseling, supporto psicologico, assistenza legale ed empowerment economico e sociale. Sviluppo di iniziative musicali giovanili e di aggregazione. Azioni concrete (es.): programmi contro l’abbandono e la dispersione scolastica, centri giovanili, biblioteche per ragazzi, campi estivi, etc. Creazione di centri anti-violenza, centri di ascolto, assistenza alle vittime di discriminazione e/o violenza di genere, iniziative di supporto alle comunità LGBTQI+, etc. Avvio e sviluppo di gruppi musicali, band giovanili, festival dell’arte e della musica rivolti in particolar modo ai giovani, etc…

C. Area culturale, artistica e della creatività: favorire l’accesso al patrimonio culturale e la produzione di beni dal valore artistico, musicale, creativo. Azioni concrete (es.): realizzazione di documentari, film, materiale divulgativo su temi socialmente rilevanti; scrittura e rappresentazione di produzioni teatrali e/o musicali originali; supporto ad iniziative pubbliche di divulgazione dell’arte: concerti, spettacoli, performance. Meglio se in contesti e aree interne e/o marginali.

D. Area contrasto alle povertà educative e sociali: concorrere al superamento, da soli o in rete con altre Organizzazioni, al contrasto delle povertà educative in particolar modo nelle aree interne, nei quartieri definiti ad alto rischio di esclusione sociale e dispersione scolastica. Azioni concrete (es.): centri di recupero scolastico; laboratori di educazione alla cittadinanza attiva ed alla promozione dei diritti dell’infanzia.

Le IdC (Istanze di Contributo) rivolte all’Otto per mille della Chiesa Evangelica Luterana in Italia (CELI) devono riguardare progetti riferibili ad una delle tre aree tematiche di intervento. Le attività elencate nelle aree tematiche sono da considerarsi a mero titolo di esempio: esse non costituiscono elenco esaustivo.

Segui Theatron 2.0

Ultimi articoli

Bandi  e opportunità