AS-SAGGI DI DANZA #8 – Emio Greco | Pieter C. Scholten

Gen 29, 2017

Spesso a capo di una compagnia di danza non vi è la sola figura del coreografo, fulcro creativo dei lavori che essa porta in scena. Spesso questa figura è affiancata da un’ulteriore presenza professionale, pienamente innervata nel mondo delle arti dello spettacolo, capace di donare alla già rilevante performatività del progetto artistico un tocco di personalità in più.

È il caso del duo Emio Greco | Pieter C. Scholten, un connubio italo-olandese nato nel 1995 e, a tutt’oggi, emblema di una corrente di danza contemporanea assolutamente libera, nel senso più filosofico del termine.

Così libera dalle convenzioni, dai retaggi performativi preesistenti, dal concetto più consueto del binomio corpo/movimento da stilmolare la stesura, nello stesso anno d’incontro degli artisti, di un manifesto attestante i concetti-chiave attraverso cui si sviluppa il linguaggio danzato della compagnia: sette “necessità” (il titolo del manifesto è, per l’appunto, The 7 Necessities) da adottare per manifestare al meglio l’espressività del corpo, per indurre lo spettatore a godere dell’azione sul palcoscenico, cogliendone al contempo il messaggio in ogni singolo passaggio.

A rendere, dunque, tutto questo possibile non può essere sufficiente la sola componente coreografica, curata con abilità certosina da Greco. Occorre che la struttura dell’intero spettacolo sia “contornata” da un apparato scenografico, illuminotecnico e di movimenti scenici partorito da una mente abituata alla drammaturgia teatrale o alla “spettacolarità” lavorativa di artisti del calibro Jan Fabre o Saburo Teshigawara, come si evince dal curriculum vitae di Scholten. Un’accoppiata perfetta per la formazione di una compagnia nel 1996, la Emio Greco | PC dance company, con la quale dare corpo ai sette principî fondamentali. Ensemble evolutosi nel 2009 nell’International Coreographic Art Centre (ICK) di Amsterdam, dove al consolidato operato creativo si affianca quello educativo e sperimentale.

Variegatissimo il ventaglio di tematiche affrontate nel percorso produttivo della compagine: dall’omaggio alla classicità al virtusismo eclettico, dall’”occhio di bue” sul cinema d’autore alla plasticità corporea essenziale. Uno spettacolo ogni volta diverso, un’emozione ogni volta più che coinvolgente.

 

Link utili

http://www.ickamsterdam.com/en/

Foto

Emio Greco | PC Scholten / Rocco © LM

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=q4MquU8mYWA[/embedyt]

Articoli correlati