27 Marzo 2017: Giornata Mondiale del Teatro

Mar 27, 2017

Oggi 27 marzo 2017 sarà la giornata mondiale del teatro, un’iniziativa istituita nel 1962 a sostegno delle arti di scena. In tale giornata, ogni anno, una personalità del teatro o un’altra figura conosciuta per le sue qualità di spirito e di cuore viene invitata a condividere le proprie riflessioni sul tema del Teatro e della pace tra i popoli. Tale messaggio, poi, viene tradotto in varie lingue e letto davanti a tantissimi spettatori prima della rappresentazione della sera nei teatri di tutto il mondo.

Quest’anno la madrina della giornata mondiale del teatro ovvero colei che lanciato l’attesissimo messaggio è stata Isabelle Huppert. L’attrice francese ha comunicato di essere felice che il primo messaggio delle giornate mondiali del Teatro ovvero quello del 1962 sia stato affidato a Jean Cocteau in quanto autore di “un giro del mondo in ottanta giorni”. La Huppert ha detto che anch’ella ha fatto il giro del mondo ma in maniera completamente diversa. Lei lo ha fatto infatti con ottanta spettacoli e film in quanto a suo parere non vi è alcuna differenza tra recitare al cinema o a teatro. L’attrice ha anche comunicato che ogni qualvolta esprime tale opinione in molti ne rimangono sorpresi ma per lei è la verità in quanto davvero non c’è alcuna differenza.

Isabelle ha proseguito dicendo il teatro è una roccia in quanto continua a resistere a tutto come alle guerre, le censure ma anche alla mancanza di denaro. L’attrice ha poi comunicato di essere felicissima di essere stata l’ottava donna alla quale è stato chiesto di scrivere un messaggio per la Giornata Mondiale del Teatro, iniziativa che esiste oramai da cinquantacinque anni. Per Isabelle il teatro è l’altro, è l’assenza dell’odio, dell’amicizia tra popoli, dell’amicizia tra gli attori e tra quelli che vengono uniti dal teatro. La Huppert ha poi concluso il suo messaggio parlando di un suo ricordo ovvero di un vecchio direttore di scene all’antica che, prima di sollevare il sipario da dietro alle quinte, diceva “Spazio al teatro” e questa per lei deve essere la parola finale.

In occasione della Giornata Mondiale del Teatro 2017 anche la Rai si unirà alle iniziative che si terranno in tutto il mondo con un doppio appuntamento. Stasera alle 21.15 su Rai 5 che è il canale Rai della Cultura sarà mandato in onda uno dei capolavori di Eduardo De Filippo ovvero “Sabato, domenica e lunedì”. Verrà però proposta la versione televisiva con la regia di Paolo Sorrentino e l’interpretazione di Tony Servillo e Anna Bonaiuto.

Alle 23.30, poi, sarà trasmesso un documentario in prima visione dal titolo “Nuovo teatro in Kosovo“dedicato come si evince dal nome alla scena kosovara teatrale. Il documentario sarà dedicato al teatro in stato di guerra ed in particolare verrà approfondita la figura di un giovane drammaturgo il cui nome è Jeton Neziraj, la cui voce fu spesso censurata.

PROGRAMMAZIONE RAI 5

Segui Theatron 2.0

Ultimi articoli

Bandi  e opportunità