TIPS 4 ACTORS #1 – Che bell’idea fare l’attrice

“Che bell’idea fare l’attrice, ti prendi la storia che vuoi, i personaggi che vuoi, qualche volta fai finire la tua storia come vuoi. Ti fai amare, ti puoi far baciare e lasciare, puoi nascere e morire mille volte, ridere e piangere e poi torni a casa.”

Siamo sinceri: chi di noi non l’ha pensata esattamente come Monica Vitti? Eppure basta tirare avanti per poco per capire che non è tutto oro quello che luccica. In effetti lo sappiamo “(…) solo i primi 30 anni sono duri” e, giuro, la smetto con le frasi fatte. Ma come fare a superare indenne questi sei lustri? Se a questo ci mettete quanto dettomi un giorno nella mia agenzia (e cito letteralmente, non me ne voglia l’autore): “Francesca, hai 30 anni e sei incinta. Sei un cazzo in culo”! Insomma urgeva una soluzione. E non contavano tutte le voci che mi dicevano di avere pazienza, che si trattava solo di un periodo di stand by, di non preoccuparmi perché tanto “sei brava”. Intanto io mi sentivo paralizzata e necessitavo di un lenitivo per evitare di scivolare nella dolce indulgenza, che alla fine fa perdonare quel lassismo tipico dei periodi bui di ogni attore. No! Dovevo darmi una mossa.

L’illuminazione mi è venuta un giorno, per caso. Mi sono detta “che fare con quello che so fare”? Ed è nato Tips 4 Actors. Una pagina Facebook in cui, inizialmente, mi rendevo disponibile come spalla per provini e self tape, ma che piano piano è cresciuta. Adesso Tips 4 Actors sta diventando uno strumento di consapevolezza e una rete di professionisti che lavorano nell’ambito della recitazione. La sua missione è aiutare gli attori a dare il meglio di sé in un provino o in una situazione di stress. Fornisce consulenze e consigli su come gestire la propria arte, come presentare al meglio le proprie carte, sempre in una dimensione di scambio e confronto.

Tra questo blog e la pagina Facebook potrete trovare la raccolta di quello che non mi è sfuggito e che mi ha aiutato a migliorare alcuni aspetti del mio essere attrice. Da Come preparare un provino, a come scegliere il fotografo per il book, come e dove trovare indirizzi utili, insomma tutto quello che ho capito fino ad oggi. Un piccolo aiuto per fare ogni giorno un passo verso l’attore o l’attrice che volete essere.

Una volta Pasquale Anselmo (il doppiatore di Nicolas Cage, Philip Seymour Hoffman, John Turturro per intenderci) mi disse che lui ci aveva messo 12 anni per diventare quello che era. Io avrei dovuto mettercene la metà, altrimenti per lui sarebbe stato un fallimento. Ecco, spero che i miei tips possano aiutarvi a diventare la versione Pro del vostro essere attori.

Condividi: